L’ISOLA DELL’ANGELO CADUTO

Come dimenticare il misterioso (be’, mica poi tanto)

p. bianchi

uno dei recensori più trasgressivi e divertenti mai apparsi in it.cultura.libri?

Mi va di rendergli omaggio recuperando la sua ormai mitica rece de

“L’ISOLA DELL’ANGELO CADUTO” di Carlo Lucarelli

Chi è l’angelo caduto? lucifero, il diavolo. Che isola è? una piccola, con dentro un carcere, èra fascista, tipo il confino su Ponza. Cosa c’entra? a un certo punto ci sono dei riti satanici sull’isola. E’ quello il clou della storia? ma no, e poi un clou vale l’altro.

Ci ho messo un mese ma l’ho finito, volontà alfieriana. 219 pagine, 7900 lire, edito nel 99 da einaudi e ripreso nel 2000 da Mondadori che l’ha messo subito nei “Miti”, a me sembra un po’ prematuro, ma se lo dicono loro…

Trama: commissario perbene arresta squadristi per omicidio e viene l’indomani trasferito su isoletta sperdutissima. Moglie piomba  in depressione, poliziotto simpatizza con medicolegale ebreo confinato
(implausibile, ebrei ante 38 simpatizzavano regime). Iniziano i morti, 1) miliziano gigolo’ 2) spia  3) telegrafista Regie Poste.
Spiegazione interinale: si danno riti satanici da parte di inglesi eccentrici (1 scopata + 2 morti accidentali). Spiegazione finale: perché bisogna sapere che questo capomanipolo della Milizia che comandava la colonia penale, nato e cresciuto nei boschi dell’appennino toscoemiliano, forse pistoiese, vera ed assoluta bestia bovina, fisico taurino, capa feroce, ex ardito assassino, squadrista omicida, animale rivestito, analfabeta sudoroso e puzzolente (ecc.), questo personaggio non aveva mai visto il mare. E quando lo trasferiscono sull’isola vede il mare e si “perde” dentro questa immensità e capisce che il mare è per lui e lui è per il mare  e sta così bene ma così bene che quando arriva il telegramma  “colonia chiude, tutti in continente” fa mandare un telegramma di risposta “traghetto affondato, tutti morti” e da due anni vive pirandellianamente essendo creduto morto e ammazzando bestialmente tutti quelli che potrebbero tornare indietro e potrebbero parlare, come per es. il federale e la di lui porca signora (altri due morti, e fanno sette).

Perplessi? Anch’io. Dopo l’asserito naufragio chi paga gli stipendi? Chi paga la luce? chi paga la sussistenza? possibile no inchiesta, possibile venuto nessuno a mettere il lucchetto a casa circondariale? Pensioni, assicurazioni, il bollo del traghetto… ? No telefono? Vabbe’, sono artisti, sospendiamo l’incredulità.

La bestia sta per far fuori anche il commissario con un falso telegramma che lo richiama in terraferma ma solo per sgozzarlo comodamente sulla lancia di trasbordo, ma il comm. di notte fa una triplice autopsia estemporanea a mani nude con l’anatomopatologo israelita, mangia la foglia, e non voglio rivelarvi il finale per non privarvi, come suol dirsi,  del piacere della lettura.

Ora voi direte che la storia è ‘nu pocoriello sgangherata e quindi sarà stata trattata con la dovuta leggerezza guascona e irriverente.
Macché! Questo è il bello.

Il tono è lirico e ispirato, l’aggettivazione abbondante, il trucchetto cinematografico di prenderla alla lontana, fare inquadrature estetizzanti ed elaborate e dopo un’ora di violini ecc. consistere infine sui piedi del cadavere di turno, perseguita  con convinzione. Al punto che quando attacca con quel tipo di descrizioni, uno si gratta e chiede, miii chi sarà morto adesso?

“Un luogo fuori dal tempo, un enigma senza soluzione” dice uno strillino in copertina, facendo il verso ai mitici “prossimamente” del cinema dell’oratorio. Il nostro retroterra è questo, cinema da oratorio, gli americani avevano l’hard boiled, noi abbiamo la stracotted, del resto già il caposcuola Scerbanenco  (niente da dire) per campare scriveva roba strappalacrime sui rotocalchi femminili, e l’imprinting si paga.

il bello scrivere, che brutto limite.

ciao

P. Bianchi
NB: levate i calzini per rispondere in email.

 

17 Risposte to “L’ISOLA DELL’ANGELO CADUTO”

  1. utente anonimo Says:

    si, brutto libro, letto per far piacere ad un’amica qualche anno fa; lucarelli (come si dice di solito di baricco) è meglio in tivù. Ricordo con fastidio la descrizione di un tramonto(!) che iniziava più o meno così: “se fossi un pittore, per dipingere quel cielo avrei usato tali e tali colori e poi…”
    dario

  2. Lioa Says:

    Credo che a sollecitarmi il recupero di questa rece sia stato il saggio di Loos postato ieri, con le inquietanti riflessioni su ORNAMENTO e CRIMINE:-)

  3. utente anonimo Says:

    allora quasi ci avevo visto giusto! (cfr mio commento al saggio di loos)
    angelì, sei cacciariano fin dal nome!
    ;-))
    dario

  4. Lioa Says:

    Se Cacciari dovesse scrivere un libro su di me, per ricambiare il mio “Quel bruttocattivo di papà Cacciari!”, lo intitolerebbe senz’altro “L’Angelini innecessario”:)

  5. utente anonimo Says:

    scherzi a parte, si, spesso la decorazione in letteratura è sintomo di cattiva letteratura, non credo però che sia così facile distinguere cosa è ornamento in un racconto, ancora meno facile che in architettura-arti applicate(appunto).
    dario

  6. letturalenta Says:

    Le recensioni di Pietropaolo “Pamela” Bianchi dovrebbero essere raccolte in volume. Ha una visione casereccia della letteratura, ma sorretta da dosi oltreumane di ironia e intelligenza, e da una scrittura formidabile.

  7. licenziamentodelpoeta Says:

    Gran recensione. La frase “gli americani avevano l’hard boiled, noi abbiamo la stracotted” è da antologia.

  8. utente anonimo Says:

    Visto che il tempo è brutto, e non puoi andare in montagna, per ossigenarti vai dal dottore pietropaolo Bianchi:-)

    Bart

  9. utente anonimo Says:

    Visto che il tempo è brutto, e non puoi andare in montagna, per ossigenarti vai dal dottore pietropaolo Bianchi:-)

    Bart

  10. Lioa Says:

    Luca e Bart, asinelli.
    p. bianchi teneva in modo particolare al mistero della p col punto.

  11. utente anonimo Says:

    E’ il segreto di Pulcinella. Altrimenti si fa come Lucarelli con il suo giallo. Credo che siamo stati in tanti a dargli del pietropaolo in icl.

    Tu che sei un esperto di ricerche su google puoi verificare.

    In Piazza San Marco, si va con la gondola?

    Bart

  12. utente anonimo Says:

    E’ il segreto di Pulcinella. Altrimenti si fa come Lucarelli con il suo giallo. Credo che siamo stati in tanti a dargli del pietropaolo in icl.

    Tu che sei un esperto di ricerche su google puoi verificare.

    In Piazza San Marco, si va con la gondola?

    Bart

  13. letturalenta Says:

    eh, ma son segreti di pulcinella, Lucio. Tu, piuttosto, non glissare su “Pamela”, un tema *imprescindibile* che meriterebbe un post a parte.

  14. patriciahearst Says:

    Ops, di cooorsa!
    Lucio, ti ho già detto tante volte che sei meraviglioso (a parte il tuo, per me incoooomprensibile, amore per Camicia Azzurra).
    Ma se hai un amico come P. Bianchi devi essere addirittura fenomenale! Anche la mia amica patriciahearst scrive – cioè più che altro spara – recensioni come quelle di P. Bianchi. E questo, a me così secchiona, crea non poche probblemateche! Pat, posta.

    Per Angela Scarparo

  15. patriciahearst Says:

    Pat, scrivi: Caro Lucio, me lo presenti, il tuo amico P. Bianchi? No, Pat, non per te, per me, tesoro. Scrivi,

    per Angela Scarparo

    prendi la valigia, Pat! La valigia!

  16. patriciahearst Says:

    Pat, scrivi: Caro Lucio, me lo presenti, il tuo amico P. Bianchi? No, Pat, non per te, per me, tesoro. Scrivi,

    per Angela Scarparo

    prendi la valigia, Pat! La valigia!

  17. Mholden Says:

    2Moglie piomba in depressione, poliziotto simpatizza con medicolegale ebreo confinato
    (implausibile, ebrei ante 38 simpatizzavano regime)”

    Francamente mi sembra piuttosto opinabile. Gli ebrei simpatizzavano per il fascismo nella stessa percentuale degli italiani: notevole, fino a che Mussolini non ha dato segni di squilibrio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...