A PROPOSITO DI CRAPULE E CENONI…

STOM E FEGGY
(Fiaba moralistica e moraleggiante di Lucio Angelini)
 
Un giorno un ragazzo magro, figlio di un noto sindacalista, chiese a un ragazzo ciccione:
“Scusa, ti sembra democratico occupare da solo il posto di due-tre bambini?”
Il ragazzo ciccione gli dette una spinta e riprese imperterrito a scartare e ingurgitare merende confezionate.
Il ragazzo magro non si lasciò scoraggiare e dopo un paio di minuti, avvicinatosi di nuovo all’insaziabile, riattaccò:
“Scusa, ti sembra democratico far sfacchinare il tuo povero stomaco e il tuo povero fegato come schiavi?”
“Che intendi dire?”, borbottò quello, guardandolo di traverso.
“Semplicemente che se io fossi il tuo stomaco o il tuo fegato mi sentirei orribilmente leso nei miei diritti. Se tu avessi un briciolo di pietà, non li sfrutteresti in modo così crudele.”
“Che c’entra la crudeltà?”
“C’entra eccome. Il nostro stomaco e il nostro fegato non sono che due onesti lavoratori al nostro servizio. Dobbiamo farli lavorare il giusto, senza imporre ‘straordinari’ più gravosi di quanto fisicamente tollerabile. Potrebbero ammalarsi, restare deformati, schiattare di fatica.”
“E che cosa dovrei fare, secondo te?”
“Semplicissimo. Ogni volta che provi la tentazione di mangiare dovresti dirti: ‘No, devo trattenermi, devo rispettare il diritto al riposo dei miei dipendenti Stom e Feggy. È vero che operano al mio servizio e che io sono il loro datore di lavoro, ma non posso non concedere loro i giusti turni di riposo!’"
“Stom e Feggy, hai detto?”
“Ma sì, Stomaco e Fegato. Prova a immaginarli come due sfortunati schiavi in balìa di un dispotico negriero. Non possono scappare, non possono protestare, devono solo elaborare affannosamente le valanghe di cibo in perpetua discesa attraverso il tubo digerente, per non esserne sommersi e travolti. Ma soffrono, credimi, accidenti se soffrono! Non fanno in tempo a smaltire una valanga che già ne vedono profilarsi un’altra sopra di sé. Sempre così, senza mai un attimo di tregua. Ti sembra umano? Prima o poi crolleranno, credi, si accasceranno al suolo, incroceranno le braccia, si ammutineranno, faranno sciopero, e tu morirai… ”
“Smettila con la tua stupida demagociccia[1], mi dai sui nervi. Pensa per te, piuttosto, anziché fare il saccentone. Sei proprio sicuro che i tuoi Stom e Feggy non soffrano quanto i miei, magari per la ragione contraria?”
“Quale ragione?”
“L’eccessivo stato di inerzia a cui li condanni. Dovresti tenerli impegnati, assegnare loro del lavoro, se non vuoi rischiare di farli annoiare, e poi intristire, e infine cadere in depressione… ”
In quel momento passò accanto a loro un ragazzo medio, ovvero né grasso né magro, insomma un ragazzo di giuste proporzioni.
“Ecco un modello che andrebbe bene per tutti e due”, sospirò il ciccione. “Be’, mi hai convinto. Prendi queste”, disse. E gli regalò la mezza dozzina di merendine superstiti. “Voglio dare un po’ di tregua a Stom e Feggy”, aggiunse.
Il ragazzo magro lo ringraziò, ne scartò una e l’addentò dicendo: “Alla salute!”.
La fiaba insegna che ciascuno di noi, quando mangia, è una sorta di principale sindacalmente tenuto al benessere dei propri dipendenti, a cui deve assicurare eque & umane condizioni di lavoro:- )


[1] Demagogia, in realtà (= degenerazione della democrazia, ridotta a propaganda lusingatrice per ottenere consensi). Ma il ragazzo usa il termine in una forma mal orecchiata, probabilmente alla tivù.
===
[Immagine da indice.elpais.es ]
Annunci

7 Risposte to “A PROPOSITO DI CRAPULE E CENONI…”

  1. GajaC Says:

    Lucio è mezz’ora che ci penso! Stom e Feggy mi è piaciuta un sacco, soprattutto perché mi ricorda che nell’Antica Roma qualcuno (possinammazz… non riesco a farmi venire il nome) aveva parlato metaforicamente dello Stato come di un corpo, dando rilievo per la prima volta agli schiavi. Lucio, HELP! chi cavolo era costui? Insomma, quella metafora mi aveva colpito molto e il tuo racconto pure, di conseguenza.:-*

  2. Lioa Says:

    Menenio Agrippa, sciocchina:- )

  3. GajaC Says:

    MALEDIZIONE! ormai sono davvero in disfacimento! sigh… e dire che è una delle cose che mi sono piaciute di più in assoluto. E non riesco *mai* a ricordare chi sia ad averlo pronunciato! sono irrecuperabile :*

  4. gabrifusk Says:

    deliziosa, da raccontare in una classe mentre si spiega il corpo umano…
    buon anno Lucio
    gabriella

  5. Lioa Says:

    Buon anno anche a te, Gabrifusk. Un bacione.

  6. MariaStrofa Says:

    Demagociccia è bello. Ma non ti si vede più in giro, a parte, qui: quando hai finito con i tuoi traffici?

    Vuoi un bel bacione?

  7. utente anonimo Says:

    mi pento, mi dolgo con tutto il cuore per aver peccato, esagerando con il cibo e non solo di quello bye

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...