LA SCENEGGIATA CENCIARELLI-IANNOZZI

 sceneggiata

 

 

 

 

 

 

 

Erostratos/Dandy Roll, l’autore di questa splendida LOCANDINA (ispirata all’amore telematico di Giuseppe Iannozzi per Gaja Cenciarelli, la capo-redattrice di Vibrisselibri), è il tipo che se Linnio Accorroni borbotta:

"Una volta bisognerebbe puranco parlare del sottile discrimine che esiste – se esiste – fra bibliofilia e bibliomania"

subito ribatte:

"buttandola più sull’antropologico, ci sarebbe pure la bibliofagia. per esempio, se prendi ‘kannibalismus’ di ewald volhard, tagli tutta la prima parte idiografica (essendo scarsamente credibile che nel delta del niger o in melanesia ci si sbafi il calepino col brossurato di contorno), ma la seconda, quella nomotetica, torna buonissima e tutto quaglia.  c’è la bibliofagia profana o alimentare, robetta per genti lurche non che leccarde, lectio sub specie cuppediae con gran pompa di aggettivi gastronomici prelibato sapido gustoso, lettore che vuol godere di panza e di papilla – e ce n’è un fracco, vero. c’è la bibliofagia giuridica o punitiva, tipo quello che spunta le letture, alé, fuori dai coglioni, avanti un altro. e qui ci incisterei pure l’astioso che vagheggia di legger "tutti i libri", ché per leggerli tutti (non che una qualche inclinazione alla coprofagia, s’intende) bisogna averci chiaro il sentimento della natura ostile e inimichevole del libro, bisogna sapercelo che i libri sono una minaccia per la nazione per la morale per l’economia per tutto, e allora sbarazzarsene. leggerli tutti, via, soluzione finale. c’è poi la bibliofagia magica o appropriativa, latria del libro utile illuminante, del libro che serve, che ti accresce e ti arricchisce, tipo che ti leggi platone integrale e poi fai il mazzo a tutti, non ce n’è per nessuno, ti aggiri per le vie come godzilla. gulliver studiato, estingui incendi pisciandoci sopra. oppure, volendo, ti estingui da te sotto il fico di casa e accedi a filosofica famiglia, t’incieli nel nirvana di color che sanno. c’è infine la bibliofagia rituale o funeraria, identificativa quant’altre mai, roba all’avanguardia, meglio della dieta del fantino. il meccanismo è semplice ma ingegnoso: stante che sono i morti simbolicamente a pasteggiare, ingozzi tu ma ingrassa dostoevskij. no, dico." (Dal thread "La deriva bibliofila", in it.cultura.libri, 19 marzo 2004)

Insomma uno che sa il fatto suo. Maria Strofa, peraltro, ne ha pubblicato anche diversi pregevoli disegni e schizzi nel suo blog www.mariastrofa.splinder.com .

Con questa locandina, tuttavia, che potete ammirare più in grande

qui ,

Erostratos sta esilarando non solo i quattro diretti interessati (Cenciarelli/Iannozzi = Essa & Isso; Angelini = o Prevete; Ferrucci = o Malamente), ma anche tutti coloro che si stanno appassionando alla vicenda e ne commentano via via gli sviluppi. Ha promesso, per esempio, Luca Tassinari, l’8 febbraio nel blog di Maria Strofa:  

"Dirò di Iannox in un metesmo tratto
cosa non detta in prosa mai, né in rima:
che per amor venne in furore e matto.

E aggiunto:

"Gaja nei panni di Angelica ce la vedo benissimo! :-)"

Come dargli torto?

Annunci

46 Risposte to “LA SCENEGGIATA CENCIARELLI-IANNOZZI”

  1. GajaC Says:

    IN CHE SENSO “come dargli torto” Lucius? E qui la saga continua davvero… (vi siete pure messi in combutta, voi due deconi!:)). Lucius in fabula… :)))*

  2. Lioa Says:

    “All’inizio del poema ariostesco, Angelica che fugge nella selva ci trascina subito in un mondo dove tutti agiscono in stati di incantamento o di fissazione prodotti dal gioco della sorte… [cut].. Subito, con Angelica che fugge e i suoi spasimanti che l’inseguono, duellano, ansimano per possederla, ma poi non combinano niente, c’è il senso d’un girare a vuoto che pare insensato, vano e mattoide. Questi eroi che girano a vuoto sembra che non sappiano cosa stiano facendo, trascinati dai furori maniacali dell’amore e dell’odio, da moti di attrazione e repulsione, secondo lo schema delle due fontane. In loro non c’è parvenza d’una libera volontà di agire, nessuna traccia di quella disgrazia che chiamiamo psicologia – solo teatrali sussulti, con risposte fisse in conseguenza di eccitazioni esterne che li colpiscono. Poi, che gli eroi cavallereschi siano colpiti da una spada, da una minaccia, da un grido di sfida o da un viso di donna (come ‘l’angelico sembiante’ della nostra eroina), la loro reazione è sempre uguale; è un furioso e automatico slancio verso la fonte dello stimolo, verso lo scontro o l’inseguimento, dove la massima esaltazione è legata alla gioia bambinesca del cozzare e del percuotere” (Gianni Celati):- )

  3. Lioa Says:

    “All’inizio del poema ariostesco, Angelica che fugge nella selva ci trascina subito in un mondo dove tutti agiscono in stati di incantamento o di fissazione prodotti dal gioco della sorte… [cut].. Subito, con Angelica che fugge e i suoi spasimanti che l’inseguono, duellano, ansimano per possederla, ma poi non combinano niente, c’è il senso d’un girare a vuoto che pare insensato, vano e mattoide. Questi eroi che girano a vuoto sembra che non sappiano cosa stiano facendo, trascinati dai furori maniacali dell’amore e dell’odio, da moti di attrazione e repulsione, secondo lo schema delle due fontane. In loro non c’è parvenza d’una libera volontà di agire, nessuna traccia di quella disgrazia che chiamiamo psicologia – solo teatrali sussulti, con risposte fisse in conseguenza di eccitazioni esterne che li colpiscono. Poi, che gli eroi cavallereschi siano colpiti da una spada, da una minaccia, da un grido di sfida o da un viso di donna (come ‘l’angelico sembiante’ della nostra eroina), la loro reazione è sempre uguale; è un furioso e automatico slancio verso la fonte dello stimolo, verso lo scontro o l’inseguimento, dove la massima esaltazione è legata alla gioia bambinesca del cozzare e del percuotere” (Gianni Celati):- )

  4. GajaC Says:

    😀 Sei troppo dotto per me! Posso percuoterti con crudeltà? :))) (ANGELICO SEMBIANTE! Comincio quasi a credere di essere di aspetto decente!):))**

  5. SENZAQUALITA Says:

    sequel, chez moi

  6. Lioa Says:

    Ripeto, con Iannozzi non sfiguri. Lui è un puro naso con un po’ di contorno… più Cyrano (“scontroso spadaccino dal lunghissimo naso, scrittore e poeta in bolletta dalla irresistibile vitalità”, Wikipedia) che Orlando, i.m.h.o. :- )

  7. GajaC Says:

    MA COME “NON SFIGURO”? Ma sei un essere indefinibile! Invece di dirmi: ma no, dai, non hai un aspetto *solo* decente, mi dici che “NON SFIGURO”? O me misera, me tapina! 😀

  8. MariaStrofa Says:

    Lucio, su gaja e iannozzi

    http://www.senzaqualita.splinder.com

    p.s. tieni presente che gabryella è un genio del blog: ma sul serio – chi la conosce può confermartelo.

    ciao

  9. MariaStrofa Says:

    Lucio, su gaja e iannozzi

    http://www.senzaqualita.splinder.com

    p.s. tieni presente che gabryella è un genio del blog: ma sul serio – chi la conosce può confermartelo.

    ciao

  10. Lioa Says:

    Gaja, non posso sbilanciarmi maggiormente. O vuoi che Iannozzi, trasformandosi nel Sacripante della situazione, dica:

    “Corrò la fresca e matutina rosa,
    che, tardando, stagion perder potria.
    So ben ch’a donna non si può far cosa
    che più soave e più piacevol sia,
    ancor che se ne mostri disdegnosa,
    e talor mesta e flebil se ne stia:
    non starò per repulsa o finto sdegno,
    ch’io non adombri e incarni il mio disegno”:- /

  11. Lioa Says:

    Gaja, non posso sbilanciarmi maggiormente. O vuoi che Iannozzi, trasformandosi nel Sacripante della situazione, dica:

    “Corrò la fresca e matutina rosa,
    che, tardando, stagion perder potria.
    So ben ch’a donna non si può far cosa
    che più soave e più piacevol sia,
    ancor che se ne mostri disdegnosa,
    e talor mesta e flebil se ne stia:
    non starò per repulsa o finto sdegno,
    ch’io non adombri e incarni il mio disegno”:- /

  12. GajaC Says:

    ahahahaha! LUCIUS! questa storia sta diventando la cosa più divertente del web… 😀 con un occhio traduco e con l’altro leggo e commento! (comunque sei DOTTISSIMO!):))

  13. Lioa Says:

    Senza Google sarei perduto:- )

  14. GajaC Says:

    … a chi lo dici, Angelico Angelini, a chi lo dici… :))

  15. kinglear Says:

    Stamme a sentì, Prevete: tu a noi ci sposi e subito, altrimenti te faccio tagliare la capa. Capito mi hai! 😀

    La locandina è fantastica. Sono ancora qui che me la rido: tu c’hai proprio la faccia del prete, Lucius. Non c’è niente da fare. Sei un prete nato. 🙂

    Lucio, se t’azzardi a dire che sono solo contorno… ^___^

    Pure su senzaqualità: oddio, ma sta diventando una soap-opera da fare invidia a Dinasty e Dallas messi insieme.

    Gaja, o Angelica, mi sa che qui ci dobbiamo dar da fare: tu sei splendida, te lo dico io, che c’ho un nasone, nel senso buono, cioè che quando vendo una bella pulzella come te subito mi ci fiondo.^____^”’ Insomma, dobbiamo scambiarci languidi baci, profumati d’amore e di lussuria: dobbiamo insomma fare in modo che il pubblico si appassioni a questa love story.

    Vedi: il Prevete ieri s’affidava a Dio e alla Bibbia, oggi a Google. 🙂 Per forza che Cacciari non lo può più vedere a Lucignolo: senza Google è nessuno, non ha fede. :-)))

  16. kinglear Says:

    Stamme a sentì, Prevete: tu a noi ci sposi e subito, altrimenti te faccio tagliare la capa. Capito mi hai! 😀

    La locandina è fantastica. Sono ancora qui che me la rido: tu c’hai proprio la faccia del prete, Lucius. Non c’è niente da fare. Sei un prete nato. 🙂

    Lucio, se t’azzardi a dire che sono solo contorno… ^___^

    Pure su senzaqualità: oddio, ma sta diventando una soap-opera da fare invidia a Dinasty e Dallas messi insieme.

    Gaja, o Angelica, mi sa che qui ci dobbiamo dar da fare: tu sei splendida, te lo dico io, che c’ho un nasone, nel senso buono, cioè che quando vendo una bella pulzella come te subito mi ci fiondo.^____^”’ Insomma, dobbiamo scambiarci languidi baci, profumati d’amore e di lussuria: dobbiamo insomma fare in modo che il pubblico si appassioni a questa love story.

    Vedi: il Prevete ieri s’affidava a Dio e alla Bibbia, oggi a Google. 🙂 Per forza che Cacciari non lo può più vedere a Lucignolo: senza Google è nessuno, non ha fede. :-)))

  17. GajaC Says:

    Ah, che splendide parole di passione e di amore… quasi quasi me ne beo! :)* Joseph, ma tu sei un cavaliere autentico! Sai sempre cosa dire alle donne, sai cosa vogliono sentirsi dire! EH! (sospirone….) :)))*

  18. MariaStrofa Says:

    E come diceva lucio prima, citando sacripante, iannozzi sa anche che cosa le donne vogliono sentirsi… dare… (oltre che dire!)

  19. MariaStrofa Says:

    E come diceva lucio prima, citando sacripante, iannozzi sa anche che cosa le donne vogliono sentirsi… dare… (oltre che dire!)

  20. Lioa Says:

    Faccio notare che Iannozzi ha scritto testualmente: “io, quando VENDO una bella pulzella…” (controllate qui sopra). Attenta, Gaja, il mondo è pieno di magnaccia. Promettono un lavoro serio e poi… :-/

  21. GajaC Says:

    Ma sei tremendo tu, sei! (per non parlare di Maria, eh!) Sarà che quando gli iocchi vogliono leggere certe cose sorvolano anche sui particolari sgradevoli… eeeeeeeh… :DDD

  22. GajaC Says:

    Ma sei tremendo tu, sei! (per non parlare di Maria, eh!) Sarà che quando gli iocchi vogliono leggere certe cose sorvolano anche sui particolari sgradevoli… eeeeeeeh… :DDD

  23. MariaStrofa Says:

    http://www.senzaqualita.splinder.com

  24. MariaStrofa Says:

    http://www.senzaqualita.splinder.com

  25. MariaStrofa Says:

    Comunico altresì che sul blog di senzaqualita (www.senzaqualita.splinder.com) stanno avvenendo strani inciuci tra gaja e il “bravo” erostratos!

  26. MariaStrofa Says:

    Comunico altresì che sul blog di senzaqualita (www.senzaqualita.splinder.com) stanno avvenendo strani inciuci tra gaja e il “bravo” erostratos!

  27. kinglear Says:

    O, Mia Pupilla, Gaja Angelica,

    io, mia Cara Gaja Angelica, son uomo d’altri tempi, che solo per un banale errore di calcolo son finito qui, in questo tempo bruto: ma anche nell’errore che Dio fece sbattendomi qui, io incontrai la fortuna, il vostro sguardo che m’è più caro d’ogni cosa, più della mia stessa vita, che senza voi varrebbe nulla, meno di quella d’una pulce sul manto d’un cagnaccio bastardo. Così tanto, Gaja Angelica, io vi adoro: se solo poteste sentire quanto forte pulsa il mio core per voi, ah, non avreste dubbio alcuno che vi amo dell’amor più puro, d’un amor virgineo che il peccato originale non ha osato d’intaccare. Così, anche se oggi sulla nostra stradi bravi a farsi forte della vigliacca loro passione di menar botte a destra e a manca, io gli resisterò per amor vostro, a faccia scoperta coprendo distanze e spazi infiniti pur d’avervi a me accanto per l’eternità, sfidando i marrani con la punta della mia spada che non rimarrà vergine ancora a lungo: presto affonderà nei petti di quei vili che vorrebbero attentare alla vostra virtù. Non temete, mia Cara Gaja Angelica, finché avrò un anelito di vita lo darò alla sola causa che val la pena d’esser difesa ad oltranza: la bellezza, la bellezza che è nel vostro sguardo, che dimora nello spirito più riservato di voi.

    Mio solo Amore, resistete, toglietevi di dosso le mani di quei bruti, quelle mani grasse che han maneggiato pacchi di soldi mal guadagnati. Sottraetevi alle loro carezze, gridate loro il mio nome e li vedrete annichilire, le loro facce sbiancare e farsi di morte: nei loro occhi vedrete nascere il terrore, perché nessun dio potrà mai toglierli dalla mia vindice ira.

    Sempre il vostro umile servo, che v’ama più d’ogni amore da qui all’eternità

    Joseph

  28. kinglear Says:

    O, Mia Pupilla, Gaja Angelica,

    io, mia Cara Gaja Angelica, son uomo d’altri tempi, che solo per un banale errore di calcolo son finito qui, in questo tempo bruto: ma anche nell’errore che Dio fece sbattendomi qui, io incontrai la fortuna, il vostro sguardo che m’è più caro d’ogni cosa, più della mia stessa vita, che senza voi varrebbe nulla, meno di quella d’una pulce sul manto d’un cagnaccio bastardo. Così tanto, Gaja Angelica, io vi adoro: se solo poteste sentire quanto forte pulsa il mio core per voi, ah, non avreste dubbio alcuno che vi amo dell’amor più puro, d’un amor virgineo che il peccato originale non ha osato d’intaccare. Così, anche se oggi sulla nostra stradi bravi a farsi forte della vigliacca loro passione di menar botte a destra e a manca, io gli resisterò per amor vostro, a faccia scoperta coprendo distanze e spazi infiniti pur d’avervi a me accanto per l’eternità, sfidando i marrani con la punta della mia spada che non rimarrà vergine ancora a lungo: presto affonderà nei petti di quei vili che vorrebbero attentare alla vostra virtù. Non temete, mia Cara Gaja Angelica, finché avrò un anelito di vita lo darò alla sola causa che val la pena d’esser difesa ad oltranza: la bellezza, la bellezza che è nel vostro sguardo, che dimora nello spirito più riservato di voi.

    Mio solo Amore, resistete, toglietevi di dosso le mani di quei bruti, quelle mani grasse che han maneggiato pacchi di soldi mal guadagnati. Sottraetevi alle loro carezze, gridate loro il mio nome e li vedrete annichilire, le loro facce sbiancare e farsi di morte: nei loro occhi vedrete nascere il terrore, perché nessun dio potrà mai toglierli dalla mia vindice ira.

    Sempre il vostro umile servo, che v’ama più d’ogni amore da qui all’eternità

    Joseph

  29. MariaStrofa Says:

    di erostratos

    Nella locanda di senzaqualita, gaja e erostratos cercano la fujtina adiuvadi dalla locandiera gabryella

    tutto ciò accade senza che iannozzi e angelini ne abbiano contezza; ma io ho provveduto ad avvisarli.

  30. MariaStrofa Says:

    di erostratos

    Nella locanda di senzaqualita, gaja e erostratos cercano la fujtina adiuvadi dalla locandiera gabryella

    tutto ciò accade senza che iannozzi e angelini ne abbiano contezza; ma io ho provveduto ad avvisarli.

  31. GajaC Says:

    Rimango annichilita di fronte alla poesia delle vostre parole, Joseph! Che ho fatto di così prezioso io per meritare ciò?
    La ringrazio, emozionata… :)*

  32. GajaC Says:

    Rimango annichilita di fronte alla poesia delle vostre parole, Joseph! Che ho fatto di così prezioso io per meritare ciò?
    La ringrazio, emozionata… :)*

  33. MariaStrofa Says:

    Gaja tu rimarrai annichilita, ma non si dimentichi che cerchi di intanarti alla locanda senzaqualita e di adire il petto nudo e glabro di erostratos… hai il bel lodare le parole di iannozzi!

    mi sa che stai facendo il triplo gioco!

  34. MariaStrofa Says:

    Gaja tu rimarrai annichilita, ma non si dimentichi che cerchi di intanarti alla locanda senzaqualita e di adire il petto nudo e glabro di erostratos… hai il bel lodare le parole di iannozzi!

    mi sa che stai facendo il triplo gioco!

  35. GajaC Says:

    Scusi, lei, persona informata dei fatti, si può sapere che le interessa di quel che faccio io? Oppure vuole qualche anticipazione da diffondere in anteprima? Se è così, me lo dica! Ci possiamo accordare! (MALALINGUA!) :DDD

  36. MariaStrofa Says:

    purtroppo, ‘o malamente è già arrivato: è a tavola e, nello spasmo dell’attesa d’issa, s’è già scrofanato otto ova e un paio di capponi..

    (geipèg) di senzaqualita

  37. MariaStrofa Says:

    purtroppo, ‘o malamente è già arrivato: è a tavola e, nello spasmo dell’attesa d’issa, s’è già scrofanato otto ova e un paio di capponi..

    (geipèg) di senzaqualita

  38. MariaStrofa Says:

    La sua fuga con erostratos, gaja, non sortirà effetto alcuno!

    Ho provveduto a informare persona informata dei fatti!

  39. MariaStrofa Says:

    La sua fuga con erostratos, gaja, non sortirà effetto alcuno!

    Ho provveduto a informare persona informata dei fatti!

  40. MariaStrofa Says:

    Iannozzi ti ho lincato nel mio blog per sostenere la tua causa! gaja sarà tua: non prevalebunt!

  41. MariaStrofa Says:

    Si inserisce nella torbida vicenda anche la monaca di Faenza, particolari iin cronaca qui: http://diaplato.splinder.com/post/10884609

  42. MariaStrofa Says:

    Si inserisce nella torbida vicenda anche la monaca di Faenza, particolari iin cronaca qui: http://diaplato.splinder.com/post/10884609

  43. MariaStrofa Says:

    http://diaplato.splinder.com/post/10922465/transunto

  44. MariaStrofa Says:

    il ratto di cui si parlava a proposito di ferrucci non era certo il ratto di gaja!

    (www.senzaqualita.splinder.com)

  45. MariaStrofa Says:

    il ratto di cui si parlava a proposito di ferrucci non era certo il ratto di gaja!

    (www.senzaqualita.splinder.com)

  46. UNO STORICO FOTOMONTAGGIO « CAZZEGGI LETTERARI Says:

    […] https://lucioangelini.wordpress.com/2007/02/09/la-sceneggiata-cenciarelli-iannozzi/  ) Like this:LikeBe the first to like this post. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...