TRA I PRIMI DONI DEL 2008: QUELLI DELLA MORTE:-)

"Non meritavi questa fine, povero Harry". È questo il titolo di un articolo a firma ROBERTO DENTI apparso sul più recente numero di Tuttolibri. Come è noto, infatti, a mezzanotte del 4 gennaio prossimo uscirà in Italia il settimo e ultimo volume della serie del maghetto: «Harry Potter e i doni della morte». La vera magia di Harry Potter – inutile ricordarlo – è stata quella di trasformare una casalinga squattrinata come la Rowling nella 91° persona più ricca al mondo.

Copio-incollo la parte finale dell’articolo di Roberto Denti, visto che – per quanto mi riguarda – difficilmente troverò la forza di infliggermi tutte queste nuove pagine (oltre settecento):-) 

«… Per i lettori che ne hanno decretato il successo è certamente scattato il processo di identificazione, come accade da quando si ascoltano le fiabe nella prima infanzia quando un romanzo è particolarmente affascinante (per le vecchie generazioni Sandokan insegna). Come Cenerentola, Harry Potter è un protagonista perseguitato che alla fine della storia trova il suo riscatto. Questo avviene per i giovani lettori ma anche per quelli adulti, così numerosi che in Inghilterra, anche per l’ultimo volume, si sono stampate due edizioni di formato diverso: una rilegata per ragazzi, una tascabile per i "grandi". Siamo quindi al finale che più che altro è un epilogo, diciannove anni dopo la morte e la resurrezione del maghetto. Harry ha sposato Ginny e ha tre bambini, Ron ed Hermion anche loro sposati e Draco si trovano di nuovo al binario 9 e ¾ dove tutto è cominciato per accompagnare i rispettivi figli al treno per Hogwarts. Fra tutte le possibili previsioni e relative scommesse, un finale così convenzionale era difficilissimo da prevedere. Dopo tutto quello che è accaduto ad un protagonista segnato (anche in fronte) da un destino così complesso e intricato, la famiglia tradizionale era l’ultima cosa che ci si potesse aspettare. Immeritata fine!»

[Da http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/Libri/grubrica.asp?ID_blog=54&ID_articolo=1256&ID_sezione=81&sezione=News ]

Gli ha fatto eco, naturalmente, Papa Ratzinger rivolgendosi via video alle famiglie riunite a Madrid per il "Family day" spagnolo:

«Saluto i partecipanti all’incontro delle famiglie che si sta svolgendo questa domenica a Madrid, e i cardinali, i vescovi e i sacerdoti che li accompagnano. Contemplando il mistero del Figlio di Dio che è venuto al mondo circondato dall’affetto di Maria e Giuseppe, invito le famiglie cristiane a sperimentare la presenza amorosa del Signore nelle loro vite. Allo stesso tempo le esorto affinché, ispirandosi all’amore di Cristo, diano testimonianza davanti al mondo della bellezza dell’amore umano, del matrimonio e della famiglia. Questa, fondata sull’unione indissolubile tra uomo e donna, costituisce l’ambito privilegiato in cui la vita umana viene accolta e protetta, dal suo inizio fino alla fine.» (Adnkronos, 30 dicembre)

Annunci

2 Risposte to “TRA I PRIMI DONI DEL 2008: QUELLI DELLA MORTE:-)”

  1. utente anonimo Says:

    giusto per avvertirti ma voldemort uccide piton a pag 603! attento

  2. Lioa Says:

    giusto per avvertirti: non me ne può fregare di meno:- )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...