LA PORTA DI ORIONE E UNA FIGURACCIA

Costellazione di Orione

[La Costellazione di Orione]

"Cinque porte permettevano di entrare nel castello: la porta di Orione, della Scrima, di San Rocco, dei Codardi e della Valle".

Tanto ho ricavato da una ricerca webbica effettuata ieri dopo una terribile figuraccia, solo paragonabile a quella dell’impiegato che, nella novella "Lo starnuto" di Cechov, una sera a teatro spruzza involontariamente di moccio il capo del suo capo:- ).

La citazione con la "porta di Orione" è tratta dal sito www.ciociariaturismo.it  ("Benvenuti in Ciociaria") e  precipuamente dall’articolo "Il castello dei conti d’Aquino, Monte San Giovanni Campano":

http://www.ciociariaturismo.it/index.php?option=com_content&task=view&id=405&Itemid=364

Ma facciamo un passo indietro, come nei romanzi d’antan.

Ieri mattina leggo in Lipperatura

http://loredanalipperini.blog.kataweb.it/lipperatura/2008/01/03/manhattan

che il critico Filippo La Porta, mentre mangiava insalata di manzo in un locale di Manhattan con  Liesl Schillinger (critica militante della New York Times Book Review ) le aveva dichiarato:

«Gli autori italiani sono squisiti stilisti o furbi intrattenitori, per cui 

“la moralità è un optional”.»

Mi torna in mente la recensione al recente volume di Valerio Evangelisti e con un folgorante copia-incolla mi insedio nel commento n. 1:

«Sempre La Porta ha esclamato, recensendo La porta di Orione:

“Benedetti scrittori italiani, proprio non riuscite a evitare di parlare di mamme, nonne, nipoti, tinelli famigliari, o di figli unici con io dolorante e verboso? Va bene, questa è la prosaica realtà che vive ciascuno di noi. Ma non viene mai la voglia di evadere? Nel nostro paese letteratura fantastica e romanzo d’avventura hanno vita grama. Sarà per quella dispotica centralità della famiglia. Così quando capita di leggere un capitolo della saga di Valerio Evangelisti ci sembra di prendere una boccata d’aria. Evangelisti cattura il lettore – naturalmente anche con effettacci, trovate da fumetto, illusionismi, falsa e vera erudizione (1) – ma il lettore non si sente peggiore come gli accade invece con il 99 per cento della narrativa di genere. Perché qui troviamo sempre un filo di interrogazione morale che trascende la serialità del genere.

(1) Di norma tutti i riferimenti storici e letterari di Evangelisti sono autentici. (N.d.r.) »

Dopo la dotta citazione trillo:

«Visto che un filo d’interrogazione MORALE c’è? :- )»

Non ancora contento aggiungo in un fatale Post Scriptum:

"La Porta che recensisce La Porta (di Orione)… ih ih ih".

Più avanti nella giornata, purtroppo, mi viene fatto notare:

"Troppo ansioso di fare la battuta non si è accorto che il titolo è "La LUCE di Orione" non "La PORTA di Orione"…

Vorrei sprofondare. Sono costretto a tornare in Lipperatura per un terzo commento:

"Che figura! Mi sotterro. Ah, l’Alzheimer… "

Intanto nella mia testa mulina senza soste la frase "Eppure esiste! Eppure esiste! [la porta di Orione, n.d.r.]" , un inconscio calco sul galileiano "E pur si muove", probabilmente.

Digito "La porta di Orione" in Google e ne ho subito la conferma: la Porta di Orione esiste e si trova in Ciociaria!

Non mi resta, a quel punto, che ripetere col Parini:

«Quando Orion dal cielo

declinando imperversa

e pioggia e nevi e gelo

sopra la terra ottenebrata versa,

me spinto ne la iniqua

stagione, infermo il piede,

tra il fango e tra l’obliqua

furia de’ carri la città gir vede;

e per avverso sasso

mal fra gli altri sorgente

o per lubrìco passo

lungo il cammino stramazzar sovente.»

[Dall’ode "LA CADUTA (di Angelini)"]

[Immagine da http://www.caicarpi.it/cms/media/photo/cost_orione.gif ]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...