UNA VOLTA C’ERA

princecharming.

.

.

.

.

.

.

.

Da http://www.carmillaonline.com/archives/2008/01/002514.html

Una volta c’era… 1/4

di Lucio Angelini

[In realtà, questa "fiaba sui simboli di una fiaba" di Lucio Angelini sarà suddivisa in tre parti. La quarta sarà rappresentata da una postfazione al racconto-saggio di Angelini scritta da Tiziano Scarpa.]

Una volta c’era l’abitudine di iniziare le fiabe con la formula “C’era una volta”. A dire il vero l’usanza resiste ancora oggi, ma un po’ perché sono fatto a modo mio, un po’ perché sono convinto che, di tanto in tanto, introdurre un cambiamento nei cliché narrativi non guasti, vorrei iniziare la mia fiaba invertendo i due termini: “Una volta c’era”.
Ebbene, amici lettori, dovete sapere che UNA VOLTA C’ERA un principe poverissimo. “Ma come?”, obietterete subito voi. “Se era poverissimo che razza di principe era?”

IL RESTO QUI:

http://www.carmillaonline.com/archives/2008/01/002514.html

[Immagine da http://www.pinholeresource.com/e_gallery/photos/cinderella_charming.jpg ]

Annunci

7 Risposte to “UNA VOLTA C’ERA”

  1. francescog Says:

    blog interessante. ci dedicherò più tempo.
    ciao

  2. Lioa Says:

    Grazie, Francesco. Buon weekend.

  3. utente anonimo Says:

    mi sono ritrovata sotto tanti aspetti nella tua Fiaba pur essendo adulta, per questo attendo il seguito con interesse bye

  4. Lioa Says:

    Dici: “pur essendo adulta”, ma se leggi bene, trattasi di “fiaba per adulti”:- )

  5. kinglear Says:

    Lucio, a Tiziano Scarpa quanti baci gl’hai dato?

    Si spiegano molte cose, Tiziano qui, Scarpa là, amami!. Ora tutto torna. E poi il post di cui sotto.

    A quando l’unione davanti a Dio di Angelini Scarpa? 🙂 Io vengo al matrimonio, invitato o no, con il riso: con grossi sacchetti di riso, da 2,5 Kg almeno. Sacchetti di riso da lanciare ovviamente addosso agli sposi. Mica chicchi, sacchetti: anche quelli da 5 Kg.

    Beppe

  6. Lioa Says:

    Beppe, è vero, tutto torna. Tiziano Scarpa ha accettato di scrivermi la postfazione a “Una volta c’era” solo in cambio di una promessa di Cus (contratto di unione solidale) tra noi, ma non sa che, appena uscita la quarta puntata dellla miniserie su Carmilla, cercherò di convincerlo a ripiegare su un semplice piatto di cous cous.

  7. kinglear Says:

    Lo prendi per la gola. Bravo. E’ così che si fa. Lo consiglia anche Isabelle Allende. 😉 Stendilo a forza di cous cous, vedrai che dopo ti farà sentire quant’è grande il suo essere kamikaze d’occidente. 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...