VEZZI DEL WEB: LA FINTA CANCELLATURA

hitlercovermedia.jpg.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Babsi Jones ha fatto scuola. Adesso un sacco di scrittori, nei loro blog, ogni qualche parola ne mettono una con il frego tirato sopra, come a significare: "Vedete? È tutto talmente fresco e genuino che non ci ho ancora manco avuto il tempo di eliminare le correzioni". Esempio:

il romanzo Hitler a ‘Fahrenheit’

dedicata al romanzo e all’autore.

 la stesura del romanzo Hitler

leggere questo romanzo per aprire gli occhi

(Scherzo, naturalmente. Sono io, in realtà, che non ci ho ancora avuto il tempo di leggere il romanzo Hitler ):-)

Annunci

14 Risposte to “VEZZI DEL WEB: LA FINTA CANCELLATURA”

  1. kinglear Says:

    Senti, Lucio, io ti voglio bene, non troppo però, nei limiti diciamo. 🙂 Però mi devo riprendere ancora da quel malloppo di parole senza senso di Babsi iTunes, quindi che Hitler stia dov’è, diciamo almeno per i prossimi due anni, giusto il tempo perché venga dimenticato persino da Mondadori-Berlusconi che l’ha pubblicato. E se mi chiedi perché, il perché è presto detto: non posso proprio dare fiducia a chi spaccia Babsi iTunes come Virginia Woolf. Questa non l’ho mandata proprio giù. E uno che propone simili paragoni non lo leggo manco morto.
    E per inciso, io non metto alcun frego e solo qualche bidone che non sa scrivere ama il frego a ogni parola.

    E io che speravo in una riflessione sulla caduta del Governo.

  2. giacomob Says:

    ciao Lucio, sarà ma le parole scarabocchiate con la linea sopra non riesco proprio a digerirle: sarò terribilmente fuori moda?

  3. FedericoP Says:

    Ciao Lucio!
    Ho visto che mi hai salutato in uno dei commenti sul blog della Lipperini.
    Mi sa che non ho più il tuo indirizzo e-mail, così ricambio qui pubblicamente.
    A presto!

    Federico Platania

  4. Lioa Says:

    Ciao a tutti. Rispondo solo ora perché ho passato la giornata fuori casa.
    @Giuseppe: secondo me hai una visione eccessivamente bipolare del mondo. Ricorda che oltre al bianco e al nero esistono anche diverse tonalità di grigio:- )
    @Giacomo: ehm, nemmeno a me le parole col frego sopra stanno granché simpatiche. Mi fanno pensare alla finta agricoltura biologica…
    @Federico: da Fernandel a Stile Libero il passo è breve. Metticela tutta! Un abbraccio.

  5. XmarcocandidaX Says:

    Le prime pagine sono potenti, belle
    🙂

  6. kinglear Says:

    Appunto, il grigio è uno schifo. E’ il colore borghese dei compromessi, della diplomazia, una porcata tutta italiana a dirla tutta. O è nero è bianco e se uno mi paragona Babsi iTunes a Virginia Woolf il minimo che mi scappa è una grassa ma propria grassa risata.
    Non facciamo come i politici: diciamoci le cose come stanno, senza grigi e sfumature di grigio che hanno portato la Sinistra ad avere una credibilità sotto lo zero ottenendo come solo effetto di far salire drasticamente e ferocemente quella della destra più razzista.

    Notte

  7. Lioa Says:

    Se leggi la seconda puntata di “Una volta c’era” su Carmilla incontri il seguente passo: “L’unica a non perdere la testa, in mezzo a tanto sfacelo, era stata sua nonna che un giorno, vedendolo particolarmente depresso e sofferente, gli aveva ribadito come fosse normale, sì, assolutamente normale che, a seconda delle circostanze, i bambini tendessero a vedere il mondo o come interamente paradisiaco o come interamente infernale, per cui se anche suo padre, in quel periodo, gli sembrava un orco, poteva stare certo che, prima o poi, la sua immagine sarebbe tornata ad apparirgli perfettamente accettabile. Doveva solo lasciar fare al tempo fino ad accettare l’idea che la personalità umana possa contenere anche aspetti di natura contraddittoria.”:-/

  8. kinglear Says:

    Hai messo il dito nella piaga: le contraddizioni umane. In una certa misura sono utili, ma quando sono troppe sono a mio avviso cattiva cosa, mettiamola così. Essendo che ravviso troppe contraddizioni nell’autore nonché troppe dichiarazioni disneyane per così dire, non trovo di alcuna utilità che sprechi tempo e danari per leggere qualcosa che non mi può interressare.

    Beppe

  9. Lioa Says:

    Cfr. “Non l’ho letto ma non mi piace”:- /

  10. kinglear Says:

    Se è vero che la natura umana può accogliare aspetti di natura contradditoria, è più vero ancora che la natura umana accoglie aspetti di natura pregiudiziale necessari alla sopravvivenza dell’umanità e soprattutto alla conservazione degli ideali dei singoli individui.

    Non l’ho letto e non mi piace.

    Se uno mi spara che Babsi = Virginia Woolf, io non mi aspetto di certo che scriva un romanzo. Ma se fossi completamente fesso mi dovrei aspettare che come minimo dia alle stampe un “Addio alle armi” à la Hemingway. Fesso non sono ed allora “Non l’ho letto e non mi piace.”

    Così è.

    Buona domenica, Lucignolo 😀

    Beppe

  11. kinglear Says:

    Perdona i refusi, vado di fretta… 🙂

  12. cesaro Says:

    complimenti a lucio angelini che continua a mandare avant tale simpatico e irriverente blog.potete ma senza commenti anche visitare il mio mitico blog http://www.giuseppecesaropoeta.splinder.com

  13. utente anonimo Says:

    Jannozzi è il solitissimo, nojoso, invidiante, cacabondo e viscidello mezzosego di sempre.

  14. Lioa Says:

    Vuoi dire che lo metteresti tra gli animali sinantropici del post di oggi? Ma dai, ogni uomo è tuo fratello…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...