LA MENZOGNA DEVE CROLLARE

cannella3.

.

.

.

.

.

.

.

(Carlo Cannella)

Scriveva ieri Riccardo Ferrazzi nel post "Romanzo: menzogna o verità?" qui:

http://lapoesiaelospirito.wordpress.com/2008/02/13/romanzo-menzogna-o-verita/#more-4061

“… narrare una storia dal punto di vista del cattivo anziché da quello dell’investigatore offre più possibilità. L’investigatore deve sempre far trionfare la Giustizia, invece il cattivo può 1) rivelarsi un buono sotto mentite spoglie, 2) essere sì cattivo, ma con un codice morale che lo riscatta, 3) essere sconfitto dalla polizia, da una ragazza di cui si fidava o da circostanze imprevedibili (cioè dalla Giustizia Divina), oppure 4) può vincere e farla franca… A quelli che non vogliono leggere soltanto fiabe bisognerebbe raccontare i guai e le stranezze della vita senza farle seguire da incredibili colpi di genio investigativi, o da pestilenze che arrivano al momento giusto per togliere di mezzo tutti i cattivi, o da improbabilissimi conti di Montecristo che trovano tesori abbandonati e si dedicano a far vendetta. Sarò anche duro di comprendonio, ma non vedo perché un romanzo non dovrebbe dire la verità, e cioè che la maggior parte dei delitti resta impunita, che la gente fa finta di credere alla Giustizia perché altrimenti tanto varrebbe spararsi un colpo in testa, che ognuno di noi subisce dei torti, li manda giù e passa oltre, e prova a rifarsi cercando gratificazioni di altro genere. E non solo: un romanzo dovrebbe dire chiaro e tondo che anche noi infliggiamo dei torti a chi non ci ha fatto niente, per pura incosciente cattiveria; e dovrebbe smascherare le bugie con cui ci giustifichiamo davanti a noi stessi, la vergogna con cui comprendiamo quanto siano false quelle giustificazioni, la viltà con cui fronteggiamo il rimorso, l’ipocrisia con cui cerchiamo di espiarlo aiutando altri che magari non se lo meritano. Ma naturalmente la difficoltà è sempre quella: la maggior parte dei lettori non vuole guardarsi dentro e preferisce essere consolata. A chi ne ha già fin sopra ai capelli dei casini quotidiani come si fa a proporre un giallo in cui non si scopre il colpevole? E qual è l’editore che rinuncia d’acchito al grande pubblico per puntare su una nicchia di lettori? Forse solo Vibrisse…"

A lui Carlo Cannella [l’autore dell’imminente TUTTO DEVE CROLLARE, n.d.r.]:

Carlo Cannella Says:

"Non per farmi pubblicità gratuita, ma solo per assecondare il pensiero di Ferrazzi. Anche a me Vibrisse pubblicherà a breve un romanzetto(1) che non è propriamente consolatorio. Gli editori tradizionali, invece, nemmeno a parlarne. Ma mica perchè lo hanno trovato brutto. No, mi dicevano che la scrittura era fluida e agile, e il ritmo buono, ma che davvero non sapevano a chi proporla, una roba del genere. Il guaio è che io non ci credo alle alterne vicende del gusto e della moda e pian piano mi sto convincendo a smettere di scrivere."

Riccardo Ferrazzi, di rimando:

rferrazzi Says:

"Eh, ti capisco. Figurati se non ti capisco! Comunque, finché credo di avere qualcosa da dire, andrò avanti a scrivere."

———

(1) Qui le anticipazioni su TUTTO DEVE CROLLARE, di Carlo Cannella:http://www.vibrisselibri.net/?page_id=36; la scheda de "I NOMI SACRI", di Riccardo Ferrazzi, invece, è qui: http://www.vibrisselibri.net/?p=265

Annunci

9 Risposte to “LA MENZOGNA DEVE CROLLARE”

  1. LesFolies Says:


    Buon San Valentino 🙂 Les Folies

  2. LesFolies Says:


    Buon San Valentino 🙂 Les Folies

  3. Lioa Says:

    Anche a te, visto che ci credi:- )

  4. kinglear Says:

    Buon San Valentino, Lucio.
    Oggi solo amore solo amore solo amore amore amore amore amore…

    Beppe

  5. kinglear Says:

    Buon San Valentino, Lucio.
    Oggi solo amore solo amore solo amore amore amore amore amore…

    Beppe

  6. Lioa Says:

    Make love, not war (l’avevi mai sentita questa? viene dritta dritta dagli anni Sessanta:- ) )

  7. kinglear Says:

    Fiori nei cannoni

    Mettiamo fiori nei cannoni
    Liberiamo tutte le colombe di pace
    Preghiamo per il cuore infranto di Gesù
    Preghiamo per tutti i sofferenti
    Preghiamo perché le guerre spengano la voce
    Teniamoci stretti per mano
    come un solo grande popolo
    E facciamolo sul sagrato della chiesa,
    in ascensore e sul balcone tra i vasi in fiore
    Facciamolo dove tutti ci possono beccare
    da un momento all’altro nudi e indifesi

    Mettiamo fiori nei cannoni
    Non abbiamo bisogno d’ammazzare
    Dobbiamo solo metterci d’impegno
    e riscoprire la bellezza d’amare il prossimo
    con il corpo e con la mente
    Liberiamo con le nostre mani stanche
    tutte le colombe bianche,
    ridiamole al cielo alle nuvole alle risate

    Mettiamo fiori nei cannoni
    Facciamolo dove tutti ci possono vedere
    Facciamolo sotto gli occhi
    di chi ha occhi sterili per lacrime
    di gioia o di dolore
    Facciamolo tutti insieme
    sotto gli occhi di chi ha le mani nel sangue
    Liberiamo tutte le colombe bianche
    Ridiamole all’immensità del cielo
    E facciamolo all’aperto, alla luce del sole
    Amiamoci dove tutti ci possono beccare
    da un momento all’altro nudi e indifesi

    Amiamoci per quel che siamo,
    senza pregiudizi di razza e colore
    Amiamoci, perché siamo
    Perché tutti siamo nati nudi e indifesi

    🙂

    Beppe

  8. kinglear Says:

    Fiori nei cannoni

    Mettiamo fiori nei cannoni
    Liberiamo tutte le colombe di pace
    Preghiamo per il cuore infranto di Gesù
    Preghiamo per tutti i sofferenti
    Preghiamo perché le guerre spengano la voce
    Teniamoci stretti per mano
    come un solo grande popolo
    E facciamolo sul sagrato della chiesa,
    in ascensore e sul balcone tra i vasi in fiore
    Facciamolo dove tutti ci possono beccare
    da un momento all’altro nudi e indifesi

    Mettiamo fiori nei cannoni
    Non abbiamo bisogno d’ammazzare
    Dobbiamo solo metterci d’impegno
    e riscoprire la bellezza d’amare il prossimo
    con il corpo e con la mente
    Liberiamo con le nostre mani stanche
    tutte le colombe bianche,
    ridiamole al cielo alle nuvole alle risate

    Mettiamo fiori nei cannoni
    Facciamolo dove tutti ci possono vedere
    Facciamolo sotto gli occhi
    di chi ha occhi sterili per lacrime
    di gioia o di dolore
    Facciamolo tutti insieme
    sotto gli occhi di chi ha le mani nel sangue
    Liberiamo tutte le colombe bianche
    Ridiamole all’immensità del cielo
    E facciamolo all’aperto, alla luce del sole
    Amiamoci dove tutti ci possono beccare
    da un momento all’altro nudi e indifesi

    Amiamoci per quel che siamo,
    senza pregiudizi di razza e colore
    Amiamoci, perché siamo
    Perché tutti siamo nati nudi e indifesi

    🙂

    Beppe

  9. BOCL N.28 (L’ AVVENTURA VIBRISSELIBRI 2.) « BEST OF CAZZEGGI LETTERARI Says:

    […] LA MENZOGNA DEVE CROLLARE […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...