JOAN BAEZ A VENEZIA: BLOWING IN THE RAIN

Spettatori sotto l’ombrello, unfortunately, ieri sera a piazza San Marco per Joan Baez e Vinicio Capossela, che si esibivano pro EMERGENCY.

«How many seas must a white dove sail
Before she sleeps in the sand?»

«Quanti mari una bianca colomba dovrà attraversare/prima di potersi addormentare nella sabbia

La domanda, purtroppo, suona ancora maledettamente attuale…

«Mi scuso per quello che il governo americano sta facendo nel mondo» ha scandito l’ormai 67enne folk singer, paladina del pacifismo anni Sessanta (i tempi della guerra del Vietnam) e che proprio nel 2008 festeggia cinquant’anni di carriera. Quanti ricordi!… anche se

«We both know what memories can bring
They bring diamonds and rust»

(Sì, "Diamanti e Ruggine", uno dei miei pezzi preferiti).

Alla fine è apparso sul palco anche Gino Strada, per ricordare che ogni anno la guerra – questa follia che spinge gli uomini a spararsi a vicenda – e la povertà distruggono la vita di milioni di persone, e che nei conflitti contemporanei il 90% delle vittime è dato da civili…

Vivo successo anche per Vinicio Capossela, nella seconda parte del concerto.

 — 

(I soldi del concerto sono destinati al centro di cardiochirurgia di Khartoum…, n.d.r. )

Immagine da http://www.boston.com/ae/music/blog/joanbaez.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...