VERRÀ LA MORTE E AVRÀ GLI OCCHI DI IANNOZZI

Commenti sempre più acidi in coda al post

"COSE CHE SUCCEDONO IN WIKIPEDIA" pubblicato qui:

http://www.vibrissebollettino.net/archives/2008/07/cose_che_succed_1.html#comments

Qualcuno aveva modificato la scheda di Giulio Mozzi interpolando la parola "POCO" tra "scrittore italiano" e "apprezzato".

GIUSEPPE IANNOZZI, il simpatico habitué di questo blog, ha commentato:

«Per fortuna è solo un abbozzo. Perché quel "poco apprezzato" dovrebbe diventare a ragione "apprezzato pochissimo" e "conosciuto ancor meno". Ma fosse per me la voce Giulio Mozzi da Wiki la farei fuori.»

Pubblicato da: Giuseppe Iannozzi – 07.08.08 00:48

Mia osservazione:

«Iannozzi, ci sono occasioni in cui scendi a livelli davvero squallidi. Forse Giulio non ha apprezzato le tue poesie? È questa la sua colpa?»

Pubblicato da: Lucio Angelini – 07.08.08 08:05

Sua precisazione:

«È che non c’è motivo di occupare una voce di Wiki per Giulio Mozzi, questa è la mia libera opinione di libero uomo e libero pensatore. Non vedo perché, per quali meriti o capacità letterarie ci debba essere una voce dedicata a Giulio Mozzi sull’enciclopedia libera. Altresì non mi sembra che la critica abbia mai esaltato Mozzi, né il pubblico. Dopo "Questo è il giardino", edito in prima battuta da Theoria, e che faceva ben sperare, Mozzi scrittore non ha saputo eguagliare il suo esordio; ha però continuato a scrivere e a pubblicare, con risultati in alcuni casi imbarazzanti. Non è dunque mia la colpa se è poco apprezzato e ancor meno conosciuto. Sono dati di fatto.

*** L’unica persona squallida e vigliacca, Lucio, qui sei tu. ***

Scrivi: "Forse Giulio non ha apprezzato le tue poesie? È questa la sua colpa?"

Queste sono bassissime insinuazioni non confortate da prove. Avanti, visto che i sassi li hai tirati, spero bene per te che tu a questo punto abbia solide prove a conferma di quanto qui insinui. *** Adesso voglio le prove. ***

*** Il sottoscritto Iannozzi Giuseppe non ha mai portato all’attenzione di Giulio Mozzi o di chiunque altro qui in Vibrisse alcun scritto, sia esso di prosa, di poesia o che altro. Mai il sottoscritto Iannozzi Giuseppe ha chiesto in maniera esplicita o implicita giudizi sui propri scritti. ***

Lucio, non ti osare mai più a usare certo vocabolario con me in pubblico, per le tue sporche insinuazioni, su di me o su quello che scrivo. Se hai da ridire su quello che scrivo, bene, abbi la coscienza e il coraggio di venirmelo a dire in faccia in luoghi deputati a questo fine: sui miei blog. Altrimenti taci e vedi di tacere per sempre.»

Pubblicato da: Giuseppe Iannozzi – 07.08.08 08:49

Mia risposta:

«@ Iannozzi. Giulio Mozzi è apprezzato talmente poco che Einaudi Stile Libero, di recente, l’ha cooptato come consulente editoriale, per dirne una. Il problema è se sia lecito che il primo passer-by della rete possa permettersi di inserire opinioni personali nella scheda di chicchessia, foss’anche William Shakespeare, in caso non gli garbasse. Sono contento di apprendere che non hai sottoposto a Giulio Mozzi alcuna tua opera. Sarebbe stato ridicolo da parte tua, data la "poor opinion" che ne hai.

P.S. "Vedi di tacere per sempre" dillo a tua sorella.»

Pubblicato da: Lucio Angelini – 07.08.08 13:38

Ancora Iannozzi:

«Lucio, vedi di tacere ora e per sempre. Sai dove sto di casa, altrimenti continua a farti spade qui da solo:

ma ricordati che hai 60anni suonati e basta poco, davvero poco… per andare a trovare il Creatore.

Te lo ripeto, visto che sei sordo e duro di comprendonio: *** le tue sono bassissime insinuazioni non confortate da prove. Avanti, visto che i sassi li hai tirati, spero bene per te che tu a questo punto abbia solide prove a conferma di quanto qui insinui. Adesso voglio le prove. Ce le hai le prove, sì o no? ***

Come dici? Non ce l’hai. Allora vedi di tacere ora e per sempre tu e tutta la tua scimmiesca boria fatta di nulla. CHIUDO.»

Pubblicato da: Giuseppe Iannozzi – 07.08.08 15:11

Intervento di Cecilia Iannozzi:

«Lucio, è da quando avevo 5 anni che mio fratello Giuseppe mi dice di star zitta perché scoppio a ridere ogni volta che mi legge una nuova poesia: ma lo fa per amor di fratello: rido tanto da cadere in convulsioni.»

Pubblicato da: Cecilia Iannozzi – 07.08.08 19:52

Mio ultimo chiarimento:

«Giuseppe. Se rileggi, le mie erano solo domande seguite da punto interrogativo. Le risposte le hai date tu. Non è la prima volta che mi abbandoni "per sempre", salvo poi tornare a farti vivo con spiritosaggini varie (nel mio blog l’hai già fatto più volte). Se vuoi saperla tutta, ti ritengo capacissimo di proporre in wikipedia la cancellazione di schede di persone da cui non sei stato ammirato a sufficienza. Nello stesso tempo so che hai anche – come tutti – lati buoni. Per me fa come ti pare: scompari, riappari, tieni il broncio, butta un bacino, crea un fotomontaggio con Lucio Angelini in veste di Ophelio e via discorrendo. Io guardo e, a seconda delle volte, non devo chiedere a nessuno se avere una reazione divertita, irritata o indifferente. La mia libertà non si tocca. Ciao»

Pubblicato da: Lucio Angelini – 07.08.08 20:05

.

[L’immagine di Giuseppe Iannozzi è tratta da http://www.lapianca.com/images/giannozzi/giuseppe.jpg  ]

Annunci

4 Risposte to “VERRÀ LA MORTE E AVRÀ GLI OCCHI DI IANNOZZI”

  1. phederpher Says:

    dai phate i bravi bambinij e datevi il bacinoh della buonanotte, sù….

  2. utente anonimo Says:

    Restano due apici di questa vicenda (ancora una vetrina per le capacità altissimamente e umanissimamente comunicative ed empatiche del soggetto iellatore):

    1. Cecilia Iannozzi è diventata la mia personale eroina, e dovrebbe diventare la santina protettrice di tutti i litblog;

    2. Il titolo di questo post è straordinario!

    saluti cordiali e grattatine e toccatine pro salute lucii

    carlo

  3. Lioa Says:

    Ciao Carlo. Avrai notato che il titolo mi è stato subito plagiato da Pavese…*-°

  4. utente anonimo Says:

    un attestato di merito in più per il cazzeggiamentato sito, allora! =)

    carlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...