IL FILM PIÙ BRUTTO DELLA MOSTRA DEL CINEMA

 

Probabilmente non sarà facile assegnare il Leone d’Oro alla mostra del cinema di Venezia di quest’anno, ma sarà facilissimo, in compenso, indicare il peggior film in assoluto tra tutti quelli presentati nelle varie sezioni della rassegna: l’opera prima (e – si spera – anche l’ultima) del giovane regista Mirko Locatelli, al quale suggeriamo senz’altro di dedicarsi ad altro: "Il primo giorno d’inverno". Tedioso, melenso, mal girato (il plumbeo protagonista si infila maglie e va in motorino lungo un canale per tutto il film ), con un finale che vorrebbe essere tragico ma è solo pretensioso e imbarazzante, il film in teoria si prefigge di affrontare i temi del bullismo e dell’omosessualità, in pratica riesce solo a squarciare/triturare le palle dell’incolpevole spettatore. Nulla a che vedere con i precedenti e illustri esempi di "cinema gay" degli anni scorsi al Lido di Venezia: "Brokeback Mountain" (Ang Lee), "Querelle de Brest" (Fassbinder), "O fantasma" (Joao Pedro Rodriguez) e via discorrendo. Un grido unanime si è alzato dalla platea del Palabiennale ieri pomeriggio dopo la proiezione delle 18.15: "Aridatece li sordi!".

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...