WM 1, A FELLOW OF FINITE JEST

1) In "Amleto" il buffone si chiama Yorick. I becchini ne trovano il teschio mentre scavano la fossa di Ofelia. «Alas, poor Yorick! – esclama Amleto – a fellow of INFINITE JEST, of most excellent fancy… »
Alas, dunque, poor David Foster Wallace, fellow of infinite jest.
.
2) Wu Ming 1 rende omaggio a David Foster Wallace dedicandogli la versione n.2 del saggio su se stesso:
 
                   «A David Foster Wallace, 1962-2008
                   "
And make no mistake: irony tyrannizes us.

3) Un malevolo scrive in Lipperatura

http://loredanalipperini.blog.kataweb.it/lipperatura/2008/09/14/senza-parole-2/ :

«Dunque ricapitoliamo. Qualcuno scrive un saggio in merito al quale non tollera ironie, tanto più che nel saggio stesso si è premurato di decidere – proprio lui, l’ex burlone dei LB -, che il tempo dell’ironia o, peggio ancora, del sarcasmo è finito. Chiunque faccia ironie sul suo saggio, di conseguenza, è un fottuto bastardo passatista che non sa cogliere l’epicità non tanto del presente, quanto dell’elogiatore ufficiale di Leonida. Poi, a fagiolo, muore Wallace e il nostro saggista non si lascia sfuggire l’occasione di citarne la frase “Irony tyrannizes us”. La fantaccina Lippa, sempre agli ordini del nostro sergente new-epico, è in visibilio conclamato.

Postato Lunedì, 15 Settembre 2008 alle 3:36 pm da Dunque »

WM 1 chiarisce:

«… Qualcuno, orecchiando il memorandum da un altro che lo aveva leggiucchiato, ha inveito contro di me accusandomi di voler eliminare l’ironia tout court, cioè una modalità della comunicazione umana che esiste da quando la specie ha prodotto il primo schiocco di lingua. Dubito di avere un simile potere prescrittivo, e anche l’avessi non lo userei, perché sono un buon diavolo. La modalità ironica è ben presente anche in molti dei libri che ho citato, in primis quelli di Camilleri e poi altri, non ultimi i nostri 54, Guerra agli Umani, Canard à l’orange mécanique, New Thing e American Parmigiano. La differenza è che ironia e sarcasmo sono mirati, si esercitano nei confronti di precisi comportamenti e situazioni, senza esondare e investire l’atto stesso di scrivere. La fiducia nel potere della parola è un must

Per un attimo appare la seguente ingenua replica:

«Quali comportamenti e situazioni sono precisi, WM 1? Chi stabilisce se ironia e sarcasmo sono mirati o fuori mira? Sempre tu, immagino.

Postato Lunedì, 15 Settembre 2008 alle 8:36 pm da Simon Mago»

Faccio appena in tempo a copiarla (la Lipperini tende a sfrondare i commenti a proprio piacimento e non si sa mai cosa resta e cosa sparisce dal dibattito aperto dai suoi post, n.d.r.). Un secondo dopo, infatti, la mannaia della censura si abbatte sulle curiosità del primo degli eretici e degli gnostici (così in http://it.wikipedia.org/wiki/Simon_Mago ) *-°

Annunci

19 Risposte to “WM 1, A FELLOW OF FINITE JEST”

  1. kinglear Says:

    E’ ovvio. Che ti puoi aspettare da Wu Ming 1! Poteva forse perdere l’occasione di fare il prete e il becchino? Poteva forse non dedicargli la NIE 2.0 al povero Wallace, che mai ha saputo chi fosse WM1 e che tutt’al più avrebbe riso in vita di sapere che qualcuno s’è inventata una strana stranezza come la NIE?

    Wu Ming 1 è diventato scandaloso e adesso lo si scopre pure becchino.

  2. kinglear Says:

    E’ ovvio. Che ti puoi aspettare da Wu Ming 1! Poteva forse perdere l’occasione di fare il prete e il becchino? Poteva forse non dedicargli la NIE 2.0 al povero Wallace, che mai ha saputo chi fosse WM1 e che tutt’al più avrebbe riso in vita di sapere che qualcuno s’è inventata una strana stranezza come la NIE?

    Wu Ming 1 è diventato scandaloso e adesso lo si scopre pure becchino.

  3. utente anonimo Says:

    …poi su Lipperatura compare questo commento: C’è al mondo gente che legge grandi libri, e quando si imbatte in un incidente si ferma per sputarci sopra. E qualcuno si incarica subito di smentirlo: c’è gente che va in giro a sputare sugli incidenti stradali senza bisogno di aver letto un grande libro. Anche senza bisogno di aver letto, a volte.

  4. Lioa Says:

    Concordo perfettamente con Girolamo. Avevo infatti postato il commento: “La grande letteratura non ha modificato di un pelo la malafede della Lipperini, che sparge menzogne sul mio conto e poi cancella le mie repliche”.

  5. Lioa Says:

    P.S. E che dire del dotto Wu Ming 1? Si è finto mio amico ed estimatore per anni e poi di colpo, in concordata SIMULTANEA con Genna e Lipperini, ha deciso che ero uno spregevole troll o ROM della rete… La mia colpa? Non avevo apprezzato “Manituana”, “Hitler” e il ridicolo saggio sul NIE (anzi NISE: New Italian Self Essay).

  6. kinglear Says:

    Tu Lucio non hai capito che chi è contro, in maniera critica, i Wu Ming e Genna e i loro amici, automaticamente diventa un nemico tout court. Inutile approntare delle critiche per evidenziare l’infondatezza del NIE, perché se lo fai diventi loro nemico. Non c’è santo che tenga in questo mondo di santi coi mocassini improssisatisi santoni guru e cristoni.

    Però occorre ammettere che la puttanata del NIE sta facendo ridere in maniera a dir poco lussuosa anche i più refrattari al riso. 🙂

  7. kinglear Says:

    Tu Lucio non hai capito che chi è contro, in maniera critica, i Wu Ming e Genna e i loro amici, automaticamente diventa un nemico tout court. Inutile approntare delle critiche per evidenziare l’infondatezza del NIE, perché se lo fai diventi loro nemico. Non c’è santo che tenga in questo mondo di santi coi mocassini improssisatisi santoni guru e cristoni.

    Però occorre ammettere che la puttanata del NIE sta facendo ridere in maniera a dir poco lussuosa anche i più refrattari al riso. 🙂

  8. Lioa Says:

    Il NIE, ripeto, ha partorito un nuovo genere epico-trombonesco: il NISE (New Italian Self Essay, saggio scritto da se stessi su se stessi). Comunque amen. I voltafaccia e la denegazione del diritto di replica mi deprimono sempre un po’, ma alla fin fine chissenefrega?

  9. Lioa Says:

    Il NIE, ripeto, ha partorito un nuovo genere epico-trombonesco: il NISE (New Italian Self Essay, saggio scritto da se stessi su se stessi). Comunque amen. I voltafaccia e la denegazione del diritto di replica mi deprimono sempre un po’, ma alla fin fine chissenefrega?

  10. kinglear Says:

    Ma sbaglio o è scomparso il tuo ultimo post?

    Non ho le traveggole, vero?

  11. kinglear Says:

    Ma sbaglio o è scomparso il tuo ultimo post?

    Non ho le traveggole, vero?

  12. idiotaignorante Says:

    Grandissimo Lucio! Sapevo di dover venire qui per leggere qualcosa di azzeccato sul new italian gheipic (visto che sono uomini spompinantisi a vicenda) 2.0 la vendemmia! 🙂

  13. utente anonimo Says:

    Ma Wallace era NIE?

  14. Lioa Says:

    Non mi risulta fosse Italian. E soprattutto non mi risulta che il NIE esista davvero, fuori dalle pretese del saggista o di qualche suo amicone.

  15. utente anonimo Says:

    Ehhh, ma stai a spaccare il capello in quattro qua. Poi è vero quello che dice WM1 (oh, ipse dixit): wallace odiava l’ironia. Quindi, oltre che NIE, era anche wuminghiano.

  16. Lioa Says:

    Hai ragione. Ma Wallace ha solo pallidamente prefigurato il movimento poi imploso con grande fragore nella testa di Wu Ming 1.

  17. Lioa Says:

    Hai ragione. Ma Wallace ha solo pallidamente prefigurato il movimento poi imploso con grande fragore nella testa di Wu Ming 1.

  18. boryokudan Says:

    “”Il dibattito letterario, critico e non solo, che ha sollevato il saggio di WM1 è probabilmente l’elemento più memorabile in questi anni di narrativa italiana.” (cit.)

  19. Lioa Says:

    Possiamo immaginare la memorabilità del resto, allora… In realtà il dibattito ha riguardato solo il romanzo “Gomorra”, l’unico davvero memorabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...