“MAMMA MIA”, INDIMENTICABILI ABBA…

La madre, come è noto, è sempre certa, il padre molto meno…

In "Buonasera, signora Campbell", di Melvin Frank con Gina Lollobrigida (1968) un’italiana mette al mondo una bambina durante la guerra, poi le assicura per vent’anni gli assegni di tre ex soldati americani, ciascuno dei quali potrebbe esserne il padre, finché un giorno i tre tornano in Italia…

In "Mamma Mia" di Phyllida Lloyd, versione cinematografica del noto musical imbastito sulle canzoni degli  Abba

http://it.wikipedia.org/wiki/ABBA

abbiamo di nuovo tre possibili padri per una sola fanciulla nata da un’avventura estiva della madre. Alla vigilia del matrimonio della giovane i tre uomini convergono nell’immaginaria isola greca di Kalokairi (ma le location appartengono alle splendide e reali isole di Skiatos e Skopelos)…

Ovviamente la storia è un mero pretesto per calare lo spettatore nel flusso delle canzoni degli Abba, così come in "Across the universe" ci si immergeva in un mare di canzoni dei Beatles. Piacevolmente melenso (ogni tanto bisogna sapersi abbandonare al nazional-popolare americano), vivace, coloratissimo, con una Meryl Streep energetica al massimo, il film ha i suoi apici coreografici al momento delle canzoni MAMMA MIADANCING QUEEN

… You are the dancing queen, young and sweet, only seventeen
Dancing queen, feel the beat from the tambourine
You can dance, you can jive, having the time of your life
See that girl, watch that scene, diggin’ the dancing queen…"

[Tu sei la Dancing Queen (regina danzante), giovane e dolce, appena
diciassettenne
Dancing queen, senti il battito dal tamburello
Puoi ballare, puoi scatenarti, goderti la vita
Vedete quella ragazza, guardate la scena, dacci sotto regina danzante]

Per la cronaca è proprio "Dancing Queen" del gruppo svedese degli ABBA, la canzone più gay (1) della storia. "A proclamarla regina dell’immaginario canoro omosessuale sono stati gli utenti del sito SameSame, rivolto alla comunità gay australiana, chiamata a stilare la speciale classifica in occasione del 30esimo anniversario del carnevale gay e lesbico di Sydney. Il motivo – che descrive le sensazioni di una diciassettenne alla ricerca di se stessa nelle danze scatenate del venerdì sera – precede altri due classici della disco music anni ’70 e del pantheon melodico omo: I Will Survive di Gloria Gaynor e YMCA dei Village People ".

(Da http://ossigeno.wordpress.com/2008/03/05/dancing-queen-abba-gayest-song/ )

(1) A "drag queen" is a man who dresses (or "drags") in female clothes and make-up for performing or entertaining as a stage artist.

Non c’entra molto col film, ma una ricerca su Google/Image dà velocemente anche questa copertina da The Economist:- )

Annunci

18 Risposte to ““MAMMA MIA”, INDIMENTICABILI ABBA…”

  1. kinglear Says:

    BRUTTISSIMO “MAMMA MIA”, il film sulle musiche degli Abba. Una cagata pazzesca. A momenti sboccavo in sala.

  2. utente anonimo Says:

    E che ci sei andato a fare?

  3. Lioa Says:

    Giuseppe, se non li si guarda come oggetti narrativi identificati (il musical con tutto ciò che il filone comporta) si fa presto a dire “cagata”. Le canzoni degli Abba sono esattamente le canzoni degli Abba (ti aspettavi forse quelle di Leonard Cohen?), il copione lo stesso del musical di successo. Chi è allergico al genere e alle sue convenzioni dovrebbe semplicemente astenersene.

  4. kinglear Says:

    Lucio, tu parti dal pregiudizio che a me non piacciano i musicals, quando è invece vero il contrario. Non per le musiche degli ABBA, me per il plot “Mamma mia!” è a mio avviso una cafonata. Scusa tanto se ho pagato il biglietto e lo spettacolo non mi è piaciuto.

  5. giacomob Says:

    Film assolutamente meraviglioso.

  6. Lioa Says:

    @Giuseppe. Fermo restando il diritto di ognuno di esprimere il proprio Buono/No bbuono… rispetto a qualsiasi cosa, pare che proprio il plot sia stato giocato con abilità dalla regista. Per esempio Maurizio Porro di Ciak dice: “Il musical è un intreccio di parole e musica, dove i 20 hit degli Abba si inseriscono nel plot, regolato da un montaggio che l’esordiente regista Phyllida Lloyd gioca bene e in perfetta sintonia con la tradizione di quei film musicali, tanto odiati dal nostro pubblico provinciale di un tempo, in cui si parlava e poi improvvisamente ci si metteva a cantare”:-/

  7. utente anonimo Says:

    Vorrei solo dire a King Clear, beh allora le canzoni dei Beatles come le definiresti, cagatone? Non mi sembra che i loro primi testi e le loro prime canzoni fossero delle perle di drammaturgia, però guai a chi toccarli!! Lo sapevi che gli Abba sperimentavano nei loro album?! Vatteli ad ascoltare meglio per piacere!!!!

  8. utente anonimo Says:

    A me “Mamma mia!” è piaciuto tantissimo, l’ho visto tre giorni fa e ancora ho il buon umore in corpo, assolutamente divertente, coinvolgente, certo è una storiella leggera, se ti piacciono solo le cose serie devi andare a vedere Brecht, non certo una commedia musicale. A mio giudizio è stato tutto studiato benissimo, attori, cantanti e ballerini tutti bravi, e poi la protagonista è un personaggio interessante, realistico, e in alcuni momenti commovente. E comunque per me nella vita ogni tanto c’è bisogno di qualche “cagata pazzesca” ….se questa è capace di mettere il buon umore….. PS: ….più che altro io avrei evitato questa foto di Berlusconi…. ;P Patrizia

  9. utente anonimo Says:

    a me gli abba sono piacuti molto!! ho la camera con tutti vostri poster e le vostre canzoni a me e piacuto da morire MAMMA MIAAA!!!!!!!!!!io vi ho visti dal vivo!! al concerto quando havete publicato la canzone MAMMA MIA!! mi sono fatta autografare tutto il corpo e la mia chitarra e tutti gli strumenti. Io sono la vostra più grande fannnnnnnnnnnnnnnnnnnnnn!!!!!non gli altri!!!!!!!! ciao piccoli miei!!!!!!!!!!! martyy!!!!!!!!!

  10. utente anonimo Says:

    a me piacciono le canzoni e il film.. e se non ti piace la loro musica che ci vai a fare?

  11. utente anonimo Says:

    il film è bellissimo e anche le canzoni come fate a dire che è bruttissimo che invece è bellissimo!!!!!!!!!!!!

  12. utente anonimo Says:

    wooooooow!!!!!!!!!!!!! non potete dire che è bruttissimo ! non capite niente !!!

  13. utente anonimo Says:

    è carino soprattutto la canzone, fate schifo a dire che è bruttissima!!!!!!!!
    vergognatevi!!! w mamma mia!!!!

  14. utente anonimo Says:

    abba siete fenomenali!!  mamma mia è un musical / film che vi ha fatto rinascere solo da lì siete diventati i miei preferiti!!!
    spero che esca mamma mia 2
    PS: per chi ha scritto che è bruttissimo è proprio un ignorante e poi chi glielo ha detto di andare al cinema apposta apposta !!

  15. utente anonimo Says:

    stupendooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! wowww

  16. utente anonimo Says:

    vi prego non trattate così un film così bello !!!

  17. utente anonimo Says:

    film meravigliosamente bello perchè ricorda molto lo stile hippy che è molto bello !!!! wow! w gli abba

  18. Lioa Says:

    OK. Credo si sia afferrato il tuo concetto. Inutile ribadirlo all’infinito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...