RITORNO ALL’AIO

Nel divertente post "Una riforma molto innovativa" leggibile qui, dopo aver ricordato i noti provvedimenti per un ritorno al grembiulino, al maestro unico e al tempo semi-vuoto, Luca Tassinari si permetteva di concludere:

«Sono sicuro che la ministra della Pubblica Istruzione apprezzerà i miei suggerimenti per riformare la scuola in senso ancora più drasticamente innovativo, suggerimenti che vado lesto a elencare:

– Obbligo di tenere le mani dietro la schiena mentre la maestra spiega.
– Recita di una preghierina (cattolica, ovvio) all’inizio delle lezioni.
– Abolizione dell’insegnamento di qualsivoglia lingua straniera.
– Uso obbligatorio di penna e calamaio.
– Abolizione dei quaderni a fogli mobili.»

In un mio commento, mi permettevo a mia volta di fargli notare:

«Luca, sei sciocco quanto la Gelmini. La vera soluzione è il

                               ritorno all’aio.

E non mi riferisco all’associazione italiana odontoiatri, ma a :
http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/A/aio.shtml »

(Lucio Angelini Says:

Annunci

9 Risposte to “RITORNO ALL’AIO”

  1. utente anonimo Says:

    In Italia adesso si nasce con i debiti: nel paese del pensiero progressista , un neonato stipula il suo primo finanziamento ( o leasing?) ad un giorno dalla nascita.
    Il buon governo concedera’ ( forse) finanziamenti di 5000 euro per figlio rimborsabili con un tasso d’interesse pari al 4 per cento. Un affarone come si vede!
    Rimane comunque il problema – e non e’ cosa da poco dato i tempi correnti – che questi soldi bisognera’ pur restituirli per non incorrere in eventuali ipoteche sugli immobili di proprieta’: culle, passeggini, girelli.
    I bambini devono lavorar duro! fin da piccini.
    Ecco perche’ il decreto Gelmini e’ davvero preoccupante: ma come faranno, questi nascituri lavoratori , a risparmiare quattro soldini nei primi sei anni di vita?
    La Gelmini ha mai pensato alla cifra folle che costa un grembiulino bianco e uno nero? Ma sta’ donna come fa a trascurare cose cosi’ importanti?

    Sergio

  2. utente anonimo Says:

    Bah, sono andato a leggermi l’articolo di Evangelisti e, imperterrito, continua a incolonnare parole (infilando anche qualche strafalcione) che sanno di nostalgia, di guerra fredda, dei bei tempi andati delle bande armate. Evangelisti non è altro che un borioso buffone, pericoloso e lontano dalla realtà. Il classico fighetto che non ha mai preso in mano un badile in vita sua e sogna la classe operaia con la stilografica. Pare lo stampino fuori tempo dei vecchi intellettuali stalinisti.

    Patetico!

    Blackjack.

  3. Lioa Says:

    Vedo che non vi lesinate i complimenti (anche lui ha alluso a te, mi pare, nel suo pezzo). Be’, buon Halloween*-°

  4. utente anonimo Says:

    Lucio, esatto: alluse 🙂 Ma le sue allusioni non cambiano di mezzo millimetro la sua abissale ignoranza in economia e le balle astronomiche che ha scritto; oh, sia chiaro: lui non racconta balle, ma fa dell’ironia.

    Mai festeggiato Halloween, mi pare una cagata pazzesca!

    Blackjack.

  5. Lioa Says:

    @ Bjack. Capisco, ma personalmente non posso dire nulla contro Valerio. Per quel poco che l’ho conosciuto, mi è parso un’ottima e onesta persona. Poi, come economista, potrà sembrare più o meno convincente, che ne so?
    Per quanto mi riguarda, non ho fondi da investire, per cui non mi si pone il problema di consultare voi esperti del ramo*-°

  6. utente anonimo Says:

    Lucio, non sono un esperto del settore, ma esperto a sufficienza per capire quando si raccontano castronerie vestendole da verità.
    Ciò non toglie che anche le persone brave e oneste, a volte, possano scrivere castronerie. O no?
    L’essere onesti e bravi, non aiuta, a volte e, se devo essere sincero, sono sempre portato a diffidare delle persone brave e oneste: sono quelle che poi provano sempre a fregarti, appena gli capita l’occasione.
    Questa è, almeno, la mia piccola, insignificante, esperienza personale 🙂

    Blackjack.

  7. utente anonimo Says:

    @ nero-jack che probabilmente a Roma non c’era, vorrei solo ricordare questo passo di Z.Bauman : ” Il messaggio è semplice: ognuno è potenzialmente in esubero, o sostituibile, e dunque ognuno è vulnerabile, e qualunque posizione sociale, per quanto elevata e potente possa sembrare adesso, sul lungo periodo è precaria; anche i privilegi sono fragili o in pericolo.” Auguri alex

  8. utente anonimo Says:

    Alex, non venirmi a raccontare le cagate di KBW Baumann e se non sai cos’è il KBW, vai ad informarti e, in futuro, pensaci sempre almeno quattro volte prima di portare le persone sull’altare, semplicemente perché spalmano le parole che vuoi sentirti dire e se, per scrivere quelle quattro parole, hai bisogno di copiarle da KBW Baumann, sei messo proprio male.
    Per quanto riguarda l’essere precario, ne ho fatto una ragione di vita: gioco a carte di mestiere e se sei in grado di trovare qualcosa di più precario (nella nostra, cara e bistrattata civiltà occidentale, ovviamente), ti offro una cassa di Krug; no: una cassa di Barbaresco che i francesi mi stanno anche un po’ sulle balle.
    Il nick poi, tanto per aggiornarti, fa riferimento al gioco che preferisco: il Black Jack. Niente di politico.
    Ciò non toglie che Evangelisti ha scritto una bella camionata di ‘cazzate’ economiche 🙂

    Blackjack.

  9. idiotaignorante Says:

    A me piace Halloween, e’ un’occasione piacevole di divertimento e cazzeggio, e quindi ben venga. A differenza di un noioso barbuto come Evangelisti, rudere del ’77 che probabilmente a casa sua ciclostila ancora i volantini antagonisti come faceva ai tempi dell’universita’. La realta’ e’ cambiata, e questi idioti ancora a leggerla con categorie vecchie e decrepite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...