ALBERICIDIO AL LIDO DI VENEZIA

Per costruire un nuovo Palazzo del Cinema al Lido di Venezia…

hanno deciso di abbattere tutti i pini domestici presenti nel Piazzale del Casinò…

Le associazioni ambientaliste si stanno mobilitanto per fermare l’albericidio. Anche il cantante Mario Donatiello [nella foto qui sopra] si è indignato nell’apprendere del progetto. "Lasceranno un buco così", pare abbia esclamato. Ma forse intendeva significare altro…

«La costruzione del nuovo Palazzo del Cinema prevede l’abbattimento di tutti i pini domestici presenti nel piazzale del Casinò al Lido di Venezia (piante in buono stato di salute con un ciclo vitale che può superare i 200 anni), di un terzo delle alberature del vicino Parco delle 4 Fontane tutelato dal PALAV (in tutto circa 110 piante d’alto fusto) e la distruzione dei resti sotterranei del forte ottocentesco. Uno scempio ambientale e paesaggistico di uno dei luoghi più caratteristici e affascinanti dell’isola inaccettabile e, soprattutto, inutile. Sono possibili, infatti, diverse soluzioni alternative che non comportano alcun sacrificio del verde pubblico, alcun consumo di territorio e che permettono lo svolgimento annuale della Mostra Cinematografica senza tutti gli inconvenienti derivanti dalla presenza dei cantieri nel piazzale. L’attuale palazzo del cinema, ad esempio, potrebbe essere sopraelevato (ipotesi prevista sin dagli anni ’50 dallo stesso progettista dell’edificio l’architetto Luigi Quagliata) o potrebbero essere sfruttati gli enormi, prestigiosi e sottoutilizzati spazi dell’ex Casinò (possibilità recentemente ammessa anche dall’architetto Carnevale Preside dello IUAV). Preoccupa, inoltre, l’avvio di un progetto su cui pesa, in un momento di grande difficoltà economica per il Paese e per il Comune, anche la grande incognita dei finanziamenti. A fronte di una spesa iniziale prevista in circa 88 milioni di euro (ma i costi dell’opera per le sue stesse caratteristiche rischiano, secondo l’architetto Fuksas, di non essere inferiori ai 130-140 milioni di euro), l’attuale copertura finanziaria è minima. L’associazione delle organizzazioni di ingegneria e architettura d’Italia (Oice) ha sollevato dubbi di illegittimità su questa operazione davanti alla Corte dei Conti. In paesi come la Germania e la Francia, con molto senso pratico e serietà, è proibito per legge bandire concorsi pubblici per la progettazione architettonica di opere se non ci sono già i finanziamenti necessari a realizzarle. Sarebbe opportuno seguire questi esempi virtuosi. In caso contrario, il rischio reale è quello di ritrovarsi fra qualche anno con un’intera pineta distrutta ed un’opera incompiuta (una sorte simile è già successa all’edificio progettato dall’architetto De Carlo al Blue Moon che arrugginisce, incompleto e sottoutilizzato da anni) o un bilancio comunale dissestato. Per quanto esposto, le Associazioni firmatarie, facendosi interpreti di quanto richiesto anche da larga parte dei residenti al Lido, chiedono con urgenza un atto di responsabilità: la immediata sospensione dei lavori (le radici di una ventina di lecci sono già state gravemente danneggiate), la revisione del progetto (già, del resto, profondamente rimaneggiato) e la sua realizzazione con modalità tali da non danneggiare il patrimonio ambientale, storico e paesaggistico del Lido di Venezia.»

[Federico Antinori, referente per le Associazioni: LIPU Venezia, Italia Nostra Venezia, Estuario Nostro, Pax in Aqua, Venezia Civiltà Anfibia, Associazione per la Difesa dei Murazzi, Ecoistituto del Veneto Alex Langer, Comitato per la revisione della Viabilità del Lido, Associazione Rocchetta e Dintorni, AVI Venezia.]
.
VISITATE IL SITO:
.
Annunci

3 Risposte to “ALBERICIDIO AL LIDO DI VENEZIA”

  1. utente anonimo Says:

    grazie per il link al mio sito, contraccambio subito. Paolo

  2. utente anonimo Says:

    Anche secondo me è inutile distruggere un area così bella e naturale per la costruzione di un nuovo palazzo del cinema che forse poi mai finito o utilizzato.
    Per il palazzo del cinema sarebbe anche possibile rialzarlo cioè aggiungere dei piani formando una struttura a più piani senza danneggiare la natura.

  3. BOCL N. 47 (VENEZIA) « BEST OF CAZZEGGI LETTERARI Says:

    […] ALBERICIDIO AL LIDO DI VENEZIA […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...