RINCHIUDERSI NEI PROPRI BLOG

 

Scrive Riccardo Ferrazzi nel suo blog:

http://merlincocai.splinder.com/post/22862384/saviano-si-saviano-no-la-terra-dei-cachi

«Vorrei svolgere una metafora su una abitudine pericolosa: quella di rinchiudersi nei propri blog, nelle proprie riviste, nei propri “giri” ristretti, come se fuori da quelle torri d’avorio non ci fosse il mondo ma solo una massa di imbecilli, ignoranti e venduti. All’interno di quei fortini, sedicenti isole di intelligenza in partibus infidelium, non si monta la guardia sugli spalti (perché il nemico se ne frega di un fortino che non gli dà fastidio): si passa il tempo a gareggiare in “purezza” (per quanto tu sia puro, c’è sempre qualcuno più puro che ti epura), ci si divide tra “palude” e “montagna” come ai tempi del Terrore giacobino. Ci si dedica, insomma, all’antropofagia. Il bersaglio di questi giorni è Saviano, ma domani sarà qualcun altro e dopodomani qualcun altro ancora.»

Gli segnalo via facebook, dove il post è stato riportato:

«Posto un commento in Lipperatura in cui dico che i fan sono "utili idioti" per i loro idoli. Tale Amelia risponde "sono idioti, ma non utili". Replico: "finché contribuiscono a diffondere il nome e le opere del loro idolo, a quest’ultimo sono senz’altro utili". Interviene la Lipperini. Censura i miei interventi e lascia solo quello di Amelia, che così rimane privo di contesto e senza senso. Questo il behaviour della principale fan dei Wu Ming:-)»

E Riccardo:

«Lucio, ognuno fa come vuole, ci mancherebbe. Ma non sono sicuro che la tua strategia sia vincente. Lipperini ha le sue posizioni. Si possono condividere oppure no. Si può criticare. Dall’altra parte si può essere più o meno tolleranti. Ma non mi pare che abbia senso chiudere i rapporti e asserragliarsi nei fortini. Ci perdiamo tutti, compresi i lettori, non credi?»

Mia replica:

«Secondo me chi predica bene e razzola male va soprattutto contro i propri interessi. Non ha alcun senso fare i progressisti a parole e poi, di fatto, comportarsi da oscurantisti. Comunque denunciare il trombonismo in rete non è una questione di vita o di morte, per me, per carità. In più sono convinto che l’incidenza dei blog e della rete sulla produzione-circolazione dei libri sia ancora minima. Se la Lippa si asserraglia nel suo fortino, in fondo chissenefrega? Che ci faccia pure i vermi dentro.»

Riccardo:

«Non so. Credo che ognuno abbia le sue ragioni, e quindi non discuto le tue. Però mi sembra un peccato: io credo che tu e Loredana potreste imbastire delle discussioni serie e intelligenti. Forse siete partiti col piede sbagliato. Anch’io non vado pazzo per i Wu Ming, per esempio, però mi sembra normale che piacciano ad altri. Poi, ripeto, se con Lipperini siete arrivati a censurarvi, forse c’è stata una incomprensione iniziale. Peccato.»

Angelini:

«Un momento. IO NON CENSURO NESSUNO. Ho frequentato Lipperatura per anni senza problemi. Improvvisamente, quando scattò l’operazione NIE, mi permisi di esprimere la sensazione che si trattasse solo dell’ennesima bufala del collettivo Wu Ming. E la Lippa – che ha la tolleranza di un paracarro – decise di punto in bianco di radiarmi dal suo commentarium (solo in teoria aperto al pubblico). Su consiglio del suo Ron Hubbard di fiducia (Roberto Bui), secondo me. Ai bolognesi seccava tantissimo essere stati smascherati così presto. Erano abituati a prendersi loro lo sfizio di rivelare "Ah ah vi abbiamo gabbato di nuovo" (vedi le bufale degli ex Luther Blissett, l’operazione VMO eccetera)»

(Ron Hubbard)

(Immagine dalla rete)

Annunci

3 Risposte to “RINCHIUDERSI NEI PROPRI BLOG”

  1. ANALOGIE 11 (sempre questione di IP) « L U N A T I S M I Says:

    […] personaggio — manco a dirlo — è lo scrittore e traduttore Lucio Angelini, il cui “indirizzo IP” (numero indicante la sua collocazione geografica) è […]

  2. BOCL N. 40 (LA BUFALA DEL NEW ITALIAN EPIC 3.) « BEST OF CAZZEGGI LETTERARI Says:

    […] RINCHIUDERSI NEI PROPRI BLOG […]

  3. ANALOGIE: sempre questione di IP « L U N A T I S M I Says:

    […] personaggio — manco a dirlo — è lo scrittore e traduttore Lucio Angelini, il cui “indirizzo IP” (numero indicante la sua collocazione geografica) è […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...