LA LIPPERINI E LA PEPERINI

Copio-incollo da "Lapeperini’s blog":

http://lapeperini.wordpress.com/2010/06/29/infinocchiare-la-lipperini/

«Ieri la maestra Lipperina aveva di nuovo voglia di aprire il suo magico giardino d’infanzia ai petulanti bambini Wu Ming e d’accordo con loro ha inscenato un finto dibattito su scrittori di successo e scrittori che si concentrano su qualità e sperimentazione [sperimentazione de che???].
.

Subito è intervenuto Wu Ming 4 che ha  pontificato:
.

“A cosa serve contrapporre alla ‘società letteraria’ – prigioniera degli automatismi commerciali e mediatici – una fantomatica ‘letterarietà’?… Il problema è essere considerati, accettati, patentati, lasciati liberi di scrivere o non piuttosto il fare comune, costituire e allargare, con ogni mezzo praticabile, comunità di lettori attivi?.”
.
E più giù, con la solita pratica dell’auto-incensamento:
. 
“I luddisti cinesi come WM affidano tutto a recensioni, blog, radio, MP3, ore di treno su e giù per la penisola… I nostri dati sono confortanti… non quelli di vendita, ma quelli relativi ai download dei nostri libri in rapporto ai dati di vendita (consultabili sul nostro sito). Perché… noi pratichiamo il copyleft e regaliamo gratis i testi dei nostri romanzi. Interessa la ricerca sul campo? La critica pratica all’industria editoriale?”
.
A quel punto è intervenuto un bambino scrofoloso che la maestra Lipperina ama quasi come Borghezio ama i bambini rom:
.
> “allargare, con ogni mezzo praticabile, comunità di lettori attivi”.
.
I mezzi praticabili [per chi ha già una potente macchina editoriale come l’Einaudi alle spalle, N.d.R.] comprendono Twitter ma non Facebook, la radio ma non – chissà perché – la tivù, oltre alla mobilitazione delle solite disponibili squaw in Repubblica e Unità. Davvero incomprensibile la ricerca wuminghiana di una purezza ormai tutta di facciata, dato che gli scaricamenti gratuiti delle loro opere servono essenzialmente, come è stato più volte e proprio da loro stessi dimostrato, a incrementare il tam tam e di conseguenza le VENDITE. Ahimè, nacquero rivoluzionari, sono oggi dei vecchi tromboni sfiatati capaci di infinocchiare al massimo la Lipperini.”
.
Ovviamente la maestra Lipperina ha subito preso il bambino scrofoloso per le orecchie e l’ha buttato fuori dalla classe.»
Annunci

9 Risposte to “LA LIPPERINI E LA PEPERINI”

  1. utente anonimo Says:

    Io in quel blog non ci vado quasi mai,  sarà la grafica, o  il modo di fare della tenutaria, che ne so,   appena l'apro mi bruciano gli occhi.Dei wm non ho mai letto nulla, non mi viene, non mi attirano, detesto  l'autore parcellizzato e leninista. Ma come parlano? come scrivono? ma andate a lavorare.Chiedo scusa per il tonoCarlo Capone

  2. Lioa Says:

    Come temevo, gli interventi di W4 dell’altro giorno preannunciavano una nuova megafonata della Lippa (vd Lipperatura di oggi). Insomma i Wu Ming non sono quattro, ma di nuovo CINQUE, di cui uno in gonnella*-°

  3. utente anonimo Says:

    Ho dato un'occhiata agli autori dei commenti e vedo che i  WM sono sempre l'1 e il 4. Ma il 2 e il 3 che fanno? li tengono in panchina? e se parlano tutti e 4 che effetto fanno? il quartetto cetra? vabbè, poiché  non li ho mai letti, né incontrati o ascoltati al tempo degli anni  letterari  milanesi, chiudo e vado a guardarmi Speciale calciomercato estate.  E' di una leggerezza inappuntabileCarlo Capone 

  4. utente anonimo Says:

    Finito calciomercato show su sky ho ripensato all'affare della  leggerezza e quindi  proprio a te, Lucio. E perciò andando in biblioteca ho riaperto dopo anni il cofanetto delle fiabe italiane raccolte da Calvino.Sono 200, suddivise per regione e inclusa la Corsica. A suo tempo, fine 60 primi 70, le  lessi tutte.L'editore ovviamente è Einaudi, le pagine 1033. La ristampa è la  quinta dal 55. Uno col tuo talento e  sensibilità questo libro dovrebbe possederlo .'notteCarlo Capone

  5. Lioa Says:

    Ciao Carlo. Forse non hai ancora letto questo:http://www.lucioangelini.splinder.com/post/10146534/un-racconto-di-calvino-al-premio-calvino🙂

  6. utente anonimo Says:

    Dopo un pomeriggio passato a discutere di kilowatt e  soldi  con un imprenditore furbo e gretto, ecco elefangelo!Grazie Lucio! :-)Carlo Capone

  7. ANALOGIE 11 (sempre questione di IP) « L U N A T I S M I Says:

    […] che segue ne è la sintesi fatta dalla stessa vittima — quasi sacrificale — dell’irriducibile e irrazionale […]

  8. BOCL N. 40 (LA BUFALA DEL NEW ITALIAN EPIC 3.) « BEST OF CAZZEGGI LETTERARI Says:

    […] LA LIPPERINI E LA PEPERINI […]

  9. ANALOGIE: sempre questione di IP « L U N A T I S M I Says:

    […] che segue ne è la sintesi fatta dalla stessa vittima — quasi sacrificale — dell’irriducibile e irrazionale […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...