NO ALLE GRANDI NAVI DA CROCIERA DAVANTI A SAN MARCO!

foto
.
.
So che scrivere ai giornali non serve a niente, ma ogni tanto mi scappa ugualmente di mandare qualche mail di protesta, come quella apparsa ieri sul Gazzettino di Venezia:
.
«Leggo allibito sul Gazzettino di oggi del ricatto della Costa Crociere all’altro Costa nostrano: "Lo spostamento dell’attracco da Venezia a Marghera impedirebbe di entrare attraverso il Canale della Giudecca, un passaggio che vale da solo una crociera". Come dire: "O continuate a far solo finta di voler contrastare le acque alte con il Mose lasciandoci tranquillamente arare il fondo della laguna con i nostri bastimenti sempre più grandi, o noi ci riserviamo di cancellare Venezia dalle nostre crociere. Che ci frega se le rive davanti a San Marco e le fondamente sono messe continuamente a repentaglio, se procuriamo lesioni alle strutture murarie e ai monumenti, e se inquiniamo l’atmosfera con polveri sottili PM10 e PM2,5, CO2?"
.
Capisco l’ebbrezza dei passeggeri della Costa Crociere nel passare al tramonto davanti a San Marco sventolando felici le manine dai ponti delle navi, ma se vogliamo preoccuparci anche delle future generazioni veneziane oltre che della Presente e Avida, diciamo un bel NO secco al passaggio dei Grandi Bastimenti davanti a San Marco!"»
(Foto di Lucio Angelini)
Annunci

3 Risposte to “NO ALLE GRANDI NAVI DA CROCIERA DAVANTI A SAN MARCO!”

  1. utente anonimo Says:

    E bravo! Le grandi navi nel canale della Giudecca sono una barbarie.A proposito di moto ondoso: l'altra sera ho visto The italian job, una scemenza. Grandi corse in motoscafo nei rii (autorizzazione comunale o scenario cinematografico?) e soprattutto l'esilarante scena della cassaforte in acqua:i nostri ladri eroi riescono a far cascare nel bacino di un fondaco una cassaforte di due metri, e lì a 4-5 metri di profondità con la tuta da sub la aprono con tutta calma e si portano via i lingotti d'oro pinnando nell'aqua del canale verso la fuga. Ma quanti fondali di 5 metri hai mai visto nei rii interni a Venezia, dove i canali sono così bassi che il fondo va in secca con la bassa marea? E soprattutto, prova a far cadere una cassaforte in acqua e poi vai lì vicino in 3 sub con le pinne: verrai avvolto da una nube di fango densissimo (in realtà non è fango!), altro che scassinatori subacquei.Jan

  2. utente anonimo Says:

    Lucio, questa foto  mi addolora.La cosa mi fa venire in mente Di questa vita menzognera, quel grande romanzo di Pino Montesano, vincitore del Viareggio 2004, l'ultimo, mi sembra, di Garboli.Si narra della camorra che ormai ha il dominio assoluto su Napoli e vuole trasformarla in un grande e sguaiato parco giochi all'aperto.Carlo CaponePS una brutta e improvvisa  faringite mi ha bloccato a casa. Dublino addio. Meno male che avevo la polizza rimborso.

  3. Lioa Says:

    Jan, devo dire che non c'è peggior nemico di Venezia dei veneziani, o per lo meno di certi veneziani responsabili della sua amministrazione. Ce la stanno mettendo davvero tutta a peggiorarla, anche se la vecchia signora non è tipo da lasciarsi travolgere tanto facilmente. "La bellezza non svanirà!", pare ostinarsi a gridare croninianamente… ;Carlo, mi spiace per il mancato viaggio a Dublino; comunque non uccidiamo la speranza. Prima o poi qualche acqua dovrà pur smuoversi, a furia di rimestare i fondali come nel film menzionato da Jan*-°

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...