ASSALTO AL LIDO DI VENEZIA

(Progetto di darsena da 2500 posti barca al Lido di Venezia)

Che tristezza, nel corso della pubblica assemblea svoltasi ieri pomeriggio al cinema Astra qui al Lido di Venezia, sentire dell'assalto che il gruppo Est Capital sta preparando ai residui tesori dell'isola, un tempo bella per il suo verde, la sua tranquillità, i suoi angoli ancora selvaggi. I lidensi  sono estremamente preoccupati per le prospettive di cementificazione forzata e forsennata del loro territorio. Dopo la distruzione della pineta per far posto all'orrendo neo-palazzo del cinema, ora si vuole lo smantellamento del monoblocco, la distruzione delle aree dunali protette dal WWF, la distruzione del Parco delle Rose e della Favorita, la creazione di una megadarsena che finirà per inquinare le stesse acque di balneazione…
.


.
Scrive Paolo Fumagalli nel suo blog
.
http://lido-ve.blogspot.com/2010/10/i-lidensi-ringraziano.html#more
.
"Avevamo proprio bisogno di un’immensa darsena da 2500 barche che sembra un porto proprio nella zona più inadatta del Lido. Abbiamo visto pubblicato il progetto. Un enorme impatto ambientale! Gli studi statistici dicono che  per ogni barca occorrono 4 metri cubi  di costruzioni. Dove intendono collocarli ? Di fronte alla zona prevista c’è un importante sito di interesse comunitario SIC. È l’Europa che ci dice di proteggere queste zone. A suo tempo  sono stati fatti dei progetti per il riordinamento  con chiusure di vari sentieri e mantenimento di due soli sentieri protetti per le visite guidate anche alle  zone di  nidificazione per il ripopolamento di specie di uccelli. Studi, discussioni, varianti al progetto, ora verrà tutto cancellato: alesaggi per 2500 barche, rimessaggi, officine, deposito carburanti  e il tutto a due passi dalla  spiaggia. Ecco che allora bisogna che noi cittadini ci facciamo delle domande: Che fine farà la spiaggia libera adiacente ?  Come sarà l’inquinamento dell’acqua di mare (bandiera blu)  con 2500 motori, carburanti e scarichi delle barche ?  Dove  parcheggeranno i proprietari di barche che naturalmente verranno da fuori Lido ?  Anche se ci fosse mezza macchina per barca (ma saranno senz’altro di più) dove metteremo altre 1250 macchine ? Dove si pensa di fare le strade per arrivare in darsena (camion durante i lavori, barche a rimorchio, autocisterne per il carburante) ?   Quanto tempo dureranno i lavori ? Il progetto sarebbe devastante anche se si trattasse di 250 barche !  Non contenti di averci rubato chilometri quadrati di verde adesso ci rubano anche miglia quadrate di mare."

E qui:

http://lido-ve.blogspot.com/2010/10/tutto-secondo-copione-uno-scellerato.html

"È appena il caso di ricordare che le imprese che costruiscono il Mose (e non solo, vedi tutte le altre grandi opere) sono le stesse che, assieme all’Est Capital di Mossetto, si apprestano ad acquistare definitivamente l’ex Ospedale al Mare, con variante già approvata più che permissiva (demolizione di padiglioni vincolati, sopraelevazione di altri, costruzioni ex novo …) ed ora anche con darsena + sparizione di uno scomodo (ma tanto prezioso per gli ammalati) luogo di cura… "

Annunci

Una Risposta to “ASSALTO AL LIDO DI VENEZIA”

  1. utente anonimo Says:

    Il bello della laguna è che è formata da acque protette e che quindi con relativamente pochi investimenti si possono fare punti di ormeggio e porticcioli rispettosi dell'ambiente.
    L'Assonautica di Venezia, in epoca non sospetta, ha commissionato all'IUAV uno studio per recepire nuovi spazi acquei per la nautica da diporto in laguna, tutti nell'ottica di un limitato impatto ambientale, vicino alle bocche di porto per quelli più grandi, per barche più importanti, gli altri, di piccola dimensione, dislocati in aree periferiche della città d'acqua al servizio principalmente dei residenti anche con lo scopo di  liberare i canali interni.
    Il progetto di un maxi porto in mare di queste dimensioni è invece estremamente negativo, pericoloso e impattante, per non parlare della distruzione dell'ambiente dunale (zona SIC, Habitat riconosciuta dalla Comunità Europea) e della spiaggia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...