I MIEI ILLUSTRATORI: SANDRA MOLDI

latte1

Lucio Angelini

LA MADONNA DEL LATTE

(illustrazioni di Sandra Moldi)

In principio era il Verbo, poi ci fu una grossa esplosione: il Big Bang.
La testa di Dio (la ‘D’) volò da una parte, tutto il resto da un’altra, sbriciolandosi in una miriade di piccoli, affannati ‘io’ condannati alla ricerca dell’Unità perduta.

* * *

“Hai recitato l’Ave Maria?”, gli chiedeva sua nonna tutte le sere, dopo avergli rimboccato le coperte.
“Sì, nonna”, rispose Lillo una volta, “ma che cos’è il ‘frutto del seno tuo’? Il latte?”
“No, caro, è Gesù. Perché hai pensato che fosse il latte?”
“Perché so che, in genere, dal seno delle donne esce il latte.”
“Be’, sì, ma nell’Ave Maria, adesso che ci penso, si parla di ‘frutto del ventre tuo’. I bambini, infatti, crescono nelle pance delle loro mamme. E anche Gesù. Ecco perché lo si chiama ‘frutto del ventre tuo’… Naturalmente anche la Madonna, quando Gesù era un bebè, doveva allattarlo attaccandoselo al seno.”

immagine 3 piccola

* * *

“Se all’inizio ci fu questa incredibile, mirabolante esplosione, il Big Bang”, divagò un giorno l’insegnante di lettere, rispondendo alla domanda di un compagno di classe di Lillo, “pare che fra qualche biliardo di anni debba iniziare una sorta di inesorabile fenomeno contrario: il ‘Big Crunch’, o processo di Ricompattamento/Restringimento Generale.”

* * *

Lillo ripensava alla sua infanzia, a sua nonna che, ogni volta che lo sorprendeva a compiere qualcosa di sconsiderato, gli diceva: “Guarda che Gesù piange!”.
Allora lui smetteva di colpo.

latte3

Poi, verso i nove anni, i primi dubbi: “Se Gesù dovesse piangere a ogni capriccio di bambino”, aveva cominciato a dirsi, “non Gli avanzerebbe un briciolo di tempo per fare nient’altro, nemmeno per tirarsi un po’ su. I Suoi occhi sarebbero due colatoi ininterrotti. E figuriamoci se uno come Lui si scompone solo perché un bambino disobbedisce a sua nonna: al massimo ne sorride bonariamente. Ma, a proposito, sarà poi vero che Gesù esiste? E se esiste, può mai andare soggetto a tutti questi faticosissimi e incessanti cambi d’umore legati ai comportamenti degli uomini? Se nello stesso momento in cui un bambino fa i capricci un altro bambino fa una buona azione, come si regola Gesù? Ride e piange contemporaneamente? Come un matto? Sarà vero, inoltre, che Gesù, pur essendo il figlio di Dio, sia anche la stessa persona del padre? E se sì, che vantaggio ce n’è?”

***

Fu al Seminario di Siena, in gita scolastica, che, osservando la ‘Madonna del Latte’ di Ambrogio Lorenzetti, ripensò al frutto del ‘seno suo’. Gesù succhiava il latte, tranquillo, e il latte scendeva DENTRO di Lui…

latte1

D’un tratto, una folgorazione:
“Forse Dio è DENTRO di me”, prese a dirsi. “Forse Dio sono… io! Forse il vero peccato originale fu proprio lo smarrimento di quella D. Forse tra Dio e io la differenza sta tutta in quella ‘D’ perduta. Forse ogni io deve partire alla ricerca della pecorella… ehm, della lettera smarrita, se vuole ritornare a Dio e partecipare della Sua onnipotenza. Ecco il vero scopo della vita: la ricerca di quella maledetta… benedetta ‘D’. Solo così ciascuno di noi potrà far scattare il proprio personale Big Crunch, o processo di Ricompattamento generale, e ritrovare la propria perduta unità con Dio.”
Ma sul più bello la voce di sua nonna, salendo dalle brume dell’infanzia, lo interruppe: “Lascia perdere questi brutti pensieri, caro, e sii buono… se no Gesù piange!”

Le puntate precedenti:

http://lucioangelini.splinder.com/post/22128245/omaggio-a-mario-crevatoselvaggi

http://lucioangelini.splinder.com/post/22162553/dora-squarcialenzuola-a-fumetti-2

http://lucioangelini.splinder.com/post/22297893/federico-maggioni-il-mio-primo-vero-illustratore

http://lucioangelini.splinder.com/post/22308849/il-mio-secondo-illustratore

http://lucioangelini.splinder.com/post/22324519/il-mio-terzo-illustratore

http://lucioangelini.splinder.com/post/22783681/i-miei-illustratori-gabriela-sanna

http://lucioangelini.splinder.com/post/23527017/i-miei-illustratori-john-betti

Tag: ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...