NICHI VENDOLA A VENEZIA. PENSIERO STUPENDO, NASCE UN POCO STRISCIANDO…

Folla strabocchevole per Nichi Vendola nel tardo pomeriggio di oggi a Venezia (Aula Magna di Architettura). Mentre lo ascoltavo rapito mi è venuto un pensiero STUPENDO, nato un poco strisciando: 

"E se fosse lui il tanto atteso Messia che cala tra la sinistra addolorata e sfranta, a ridare speranza ai disgustati della politica?"

Erano sublimi le sue parole su lavoro, ecologia, libertà, dignità, rigetto della violenza "perché non produce conoscenza"…

L'ho rincorso mentre si faceva largo tra la folla per uscire dopo l'appassionato discorso (lo aspettavano a Vicenza per le 21, poareto) e gli ho teso la mano. Lui si è girato un attimo e me l'ha stretta con un sorriso, poi è scomparso tra gli ulivi del Getsemani:-)

Annunci

7 Risposte to “NICHI VENDOLA A VENEZIA. PENSIERO STUPENDO, NASCE UN POCO STRISCIANDO…”

  1. utente anonimo Says:

    Questa della scomparsa tra gli ulivi del getsemani è geniale.

    Forza Vendola, ma la miope borghesia italiana non lo voterà mai.
    Forse la parrucchiera di Valdobbiadene sì, e questo è un grande punto a favore.
    Buona domenica

    Carlo Capone

    PS. parrucchiera di Valdobbiadene: libera trasposizione dell'ormai datata casalinga di Voghera di echiana memoria.

  2. utente anonimo Says:

    a prescindere  dalla nostra ineguagliabile e impareggiabile abilità  a nascondere sogni troppe volte delusi dietro ma maschera cinico intellettual chic o dicesi più propriamente…io non ci casco.
    sindrome di tutti gli abbandonati  più volte
    più che il getzemani suggerisco intanto e credimi ipuò bastare  il deserto e le tentazioni il potere insegna…
    temere quelle prima di evocare il martirio
     io sono se voglio più cinica di te ma  sai che ti dico
    a quel paese la mi a  faccia
    dice bene e io non chiuderò  la mia porta solo per poter dire poi con distacco
    ve l'avevo detto io che finiva cosi cosà
    rinuncio volentieri
    a costo di perdere io la ffaccia
    è già solo abbastanza nonostante la folla
    gli altari e le folle  lasciano soli  tutti
    con la differenza che i giusti soffrono
    e  stavolta preferisco passare pe ringenua ma non voglio sentirmi tanto intelligente e  furba da chiudere la porta
    se leggo tra le righe che scrivi …sotto sotto e  neanche tanto sotto hai un astramaledetta voglia di crederci anche tu
    o sto ..sclerando? anita 

  3. Lioa Says:

    Anita. Adoro Nichi. Ieri sera l'ho toccato e mi ha già fatto un miracolo:-)

  4. utente anonimo Says:

    ah eri tu che ho visto camminare sui canali….ora capisco
    hahahahaha
    a me purtroppo niente miracoli  ma sarà per la prox volta immagino
    il  dopaminoagonista  devo prenderlo ancora
    e devo lavorare pe rvivere
    il decoder ha il singhiozzo e rutta ancora
    e nichi non l'ho neanche toccato
     porcaloca
    ciaoo
    anita

  5. Lioa Says:

    @anita. sei l'autrice della poesia che circolava in sala e "candidata consigliera al Comune di Venezia per l'Italia dei Valori lista Antonio Di Pietro"?

  6. utente anonimo Says:

    C'ero anch'io e mi è piaciuto in sacco. La mia speranza però è che non sia affatto un messia o un altro capopopolo – che è rischiosissimo – ma che sia uno che finalmente parla chiaro e dice le cose giuste – fuori dai soliti apparati – e che davvero possa ricostituire una sinistra vera e moderna, giovane, non-convenzionale. Ne abbiamo estremo bisogno. Per questo ho preso la tessera di Sel.
    reb

  7. Lioa Says:

    @ reb.
    Guarda che confido seriamente in Nichi, anche se sembra che scherzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...