MICHELE MARI COSMICAMENTE SOLO

https://i1.wp.com/media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/01/43/3a/fc/la-torre-che-troneggia.jpg

"Chi è stato a Como avrà sicuramente notato, ritto sulla cima di un colle alle spalle della città (quindi a Sud, e a 432 metri sul livello del mare), una torre quadrangolare, grigia, tozzotta. Quella torre è il Baradello, o vernacolarmente 'Baradèl'. Costruita fra l'XI e il XII secolo, fu ampliata e fortificata nel 1158 dal Barbarossa nel corso della sua seconda discesa in Italia; nel 1277 Napo Torriani vi fu rinchiuso dal suo mortale nemico l'arcivescovo Ottone Visconti, che l'aveva battuto nella giornata di Desio: vi morì dopo venti mesi di furibonda e impotente solitudine, esattamente dieci anni prima che un altro arcivescovo facesse morire in un'altra torre il più famoso Ugolino della Gherardesca… [cut]… Se la torre si vede da molti punti della città, dalla caserma era impossibile non vederla: soprattutto marciando, quando le nostre evoluzioni ce la proponevano agli occhi un istante sì e un istante no: sfumato pinnacolo grigio schiarito dalla foschia, come un grande menhir che sovrastasse ai nostri destini. Io non ero a Como che da pochi giorni, e già avevo deciso che sarei andato a visitare quel torrione dal nome così triste e musicale: e tutte le volte che lo rivedevo, sentivo in questo proposito come una garanzia (Sì sì, lo so che vigili su di noi, tanto alla fine verrò io da te), come se quella visita avesse dovuto pareggiare i conti, compensando in un punto le centinaia di visite che il Baradello mi aveva e mi avrebbe fatto in quei due mesi… [cut]… me ne partii dunque solo soletto, in fondo non del tutto scontento di affrontare da solo il sornione nemico di pietra… [cut]… Di balza in balza mi facevo sempre più sotto alla torre, che di conseguenza mi appariva sempre più erta e incombente, quasi sul punto di rovinarmi addosso. Nondimeno, man mano che mi avvicinavo sentivo decrescere in me l'originaria ostilità che mi aveva mosso fin lì, e subentrare in sua vece un antagonismo più cordiale, come fra due rivali che cercano di ottenere reciprocamente, insieme alla vittoria sull'altro, la sua stima e la sua amicizia.
La montagna inganna, dicono i saggi, e anche un colle può decipere a lungo un ignaro pellegrino quale io ero. Almeno dieci volte mi credetti arrivato, quasi in grado di toccare le prime pietre del basamento, ed altrettante volte il colle mi deluse costringendomi a nuove svolte e nuove salite: ma alla fine arrivai, com'è naturale, e mi sedetti sui gradoni di uno degli edifici diruti che facevan corona, come famiglia di funghi, alla torre maggiore. Forse per la prima volta dall'inizio del mio servizio militare ero completamente, cosmicamente solo: questo pensiero mi spinse proprio a fare ciò che non avrei dovuto fare per godermi meglio quella solitudine, cioè alzarmi e curiosare tutt'intorno… [cut]… Poi mi ricordai di essere lì per lui, per il Baradello: lo contemplai tutto dal basso in alto, intenzionalmente (Ti contemplo, ti sto contemplando), gli andai vicino, compitai la targa gialla che rievocava il Barbarossa, gli diedi due colpetti con il palmo della mano e capii che la mia ulissica tensione ascensionale si era spenta. Così presto? mi dissi, e presi desolatamente la via della china."

(Michele Mari, Filologia dell'anfibio – Diario militare, Editori Laterza 2009, pgg. 231-33)


(Immagine da http://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/01/43/3a/fc/la-torre-che-troneggia.jpg )

Annunci

Una Risposta to “MICHELE MARI COSMICAMENTE SOLO”

  1. BOCL N. 49 (PUPÙ RI DI RANDOM POST 2.) « BEST OF CAZZEGGI LETTERARI Says:

    […] MICHELE MARI COSMICAMENTE SOLO […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...