IL RAMADAN DEI BLOGGER E L’ATROFIA DEL CORPO

Leggo qui:

http://vermena.blogspot.com/2011/05/la-dieta-del-silenzio-la-noia-basta-coi.html

il post: "La dieta del silenzio. La noia. Basta con (certi) blog letterari"

«… Se per stare 'al passo', uno deve leggersi ogni pezzo che viene pubblicato nei [blog] già citati, aggiungendo la produzione web dei Wu Ming e qualche blog personale, penso a quello di Mozzi e a quello di Ferrucci, il rischio è di essere arrivati a sera con una grande confusione in testa e soprattutto senza aver messo mano a niente di nostro, senza aver scritto una riga che sia una, senza aver preso in mano un buon libro. E allora una volta all'anno si dovrebbero mettere tutti d'accordo e organizzare un mese di silenzio, una sorta di 'ramadan', farebbe a tutti bene, in fondo… Almeno per riflettere su quello che stiamo facendo.»

Poi leggo sul Gazzettino del 24 maggio l'articolo: 

«Il mondo virtuale uccide la passione per il movimento»

in cui lo psicologo e scrittore Claudio Risè, autore del recente "Guarda, tocca, vivi. Riscoprire i sensi per essere felici"(Sperling & Kupfer Editori) – dichiara che le nuove generazioni sono "ammalate di immobilismo", vittime di una "crescente incapacità di definire la relazione del proprio corpo con gli altri e con il mondo", desiderose solo di "vivere le proprie esistenze delegandole alla virtualità che si accende dentro ad un pc, a internet, ai social network".

"Se non si vuole che il mondo delle corrispondenze dei sensi e del dialogo con gli altri si spenga, – ammonisce – occorre che riprenda il sopravvento l’istinto ancestrale della ricerca fisica dell’altro per crescere… Per ora ciò che vedo tra i giovani è una totale assenza di emozioni. Vanno a scuola quasi tutto il giorno, poi si rifugiano in una stanza e il massimo del movimento a cui dedicano le proprie forze è quello di muovere un mouse o un telecomando. Il dialogo con gli amici spesso si limita ad una mail, ad una chattata su internet, o addirittura ad uno stringatissimo sms. Vivono nel silenzio e nell’immobilità. Nel fine settimana, poi, sballano. Anche in questo caso la fisicità non è vissuta allo stato puro, ma si tratta di alterazioni che portano alla deriva il contatto con gli altri e con se stessi, così aumentano le patologie e le nevrosi legate alle lacune create dalla trascuratezza della propria fisicità. Ora nei paesi anglosassoni si iniziano a curare questi distacchi con la ‘ecopsicoterapia’: l’obiettivo è riportare il paziente ad un rapporto con la natura, con il proprio corpo, lasciando fuori i ‘non luoghi’ che sono quelli delle immagini e delle suggestioni preconfezionate che giungono dal piccolo schermo e dal computer."

"Quale sarà il futuro per un giovane che viva nei ‘non luoghi’?, incalza l'intervistatore.

E lo psicologo: 

“Diventerà certamente un adulto insicuro, nevrotico, perché frustrato dalle mancate vere esperienze: i giochi in cortile, quelli in cui è indispensabile partecipare, inventare, correre, lottare, litigare, vincere e perdere. Assisteremo, quindi, ad una generale confusione emotiva, affettiva e anche sessuale. Perché non c’è neppure più il desiderio di impegnarsi con i propri sensi… Cuore, mente e corpo, purtroppo, non sono adeguatamente allenati."

Annunci

4 Risposte to “IL RAMADAN DEI BLOGGER E L’ATROFIA DEL CORPO”

  1. utente anonimo Says:

    ti limiti a sottolineare l'articolo ma non osi dare un tuo parere in merito…:-))

  2. Lioa Says:

    Oso eccome! Il 27 maggio parto per Creta e mi concedo un primo assaggio di ramadan con il Principe dei Gigli*-°

  3. ferrucci Says:

    E io il 16 giugno parto per la Calcide, in un luogo semi-selvaggio, dove progettare una saga fantasy col mio amico *-°

  4. Lioa Says:

    Ah, sì, ricordo la battuta dell'editore di John Galsworthy: "Ma mi faccia una saga!". E quello, tornato alla carica dopo un po' di tempo, gli scodellò sotto il naso il manoscritto della "Saga dei Forsyte"*-°

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...