MANCASSOLA CHI ERA COSTUI?

(Marco Mancassola)

A volte mi illudo di essermi fatto almeno un'idea sommaria della nuova letteratura italiana che conta, poi, all'improvviso, scopro di ignorare del tutto autori perfettamente noti ai veri espertoni della materia. Mi è capitato ieri con Marco Mancassola, che – confesso – non avevo mai sentito nominare, malgrado il Gazzettino lo definisse "celeberrimo".

Copio-incollo dal quotidiano veneziano di ieri:

"Da segnalare anche il primo dei 'Pomeriggi letterari' della rassegna Incontemporanea al Teatro La Fenice, alle 17, a cura di Stefano Spagnolo, con celeberrimi scrittori italiani, che si propone un intreccio tra Veneto letterario e musicale. Apertura con Marco Mancassola (seguiranno domani e sabato rispettivamente Vitaliano Trevisan e Tiziano Scarpa), accompagnato da Sergio Wow Bertin al live-electronics, in “Non saremo confusi per sempre”, sua ultima fatica editoriale per Einaudi, dedicata a famosi casi di cronaca ben stratificati nell’immaginario collettivo."

Una rapida consultazione del web mi ha fatto scoprire che Mancassola non è nemmeno più di primissimo pelo (38enne!) e che pubblica dal lontano inizio del secolo. Questa la sua scheda in Wikipedia:

«Il suo romanzo giovanile Il mondo senza di me esce nel 2001, pubblicato dalla piccola casa editrice Pequod. Il romanzo viene ripubblicato nel 2003 nella collana Oscar Mondadori. In seguito escono il romanzo Qualcuno ha mentito (Mondadori 2004, collana Strade Blu), il saggio narrativo Last Love Parade- Storia della cultura dance, della musica elettronica e dei miei anni (Mondadori Strade Blu 2005, poi Oscar Mondaori 2006), il racconto Il ventisettesimo anno (Minimun Fax 2005), il romanzo La vita erotica dei superuomini (Rizzoli Editore 2008). Nel 2007 ha scritto la sceneggiatura per il film di Andrea Adriatico All'amore assente. Nel 2010 è uscita in Francia per l'editore Gallimard la trilogia narrativa Les Limbes. Infine, il suo ultimo libro è Non saremo confusi per sempre (Einaudi Editore 2011).

Insomma un curriculum di tutto rispetto.

Mi reco con un senso di colpa alla Fenice, ascolto il reading di Marco Mancassola (due racconti quasi per intero dal recente volume), trovo il tipo sobrio e carino, ma assai deludente l'idea base di "Non saremo confusi per sempre": partire dalla ricostruzione di eclatanti casi di cronaca (Eluana Englaro, Federico Aldrovandi, Alfredino Rampi…) e poi deviare per la tangente, facendo diventare, per esempio, Federico un fantasmino patetico che si aggira sul luogo in cui è stato massacrato di botte da poliziotti cattivi e che a un certo punto esclama: "Chi l'avrebbe mai detto che l'aldilà sarebbe stato così!" (o qualcosa di simile); o inventando un nuovo epilogo per la vicenda di Alfredino Rampi (già ampiamente sfruttata da Giuseppe Genna nel suo Dies Irae, bisogna dire). Nel racconto di Mancassola Alfredino non muore veramente, ma a un certo punto veleggia orgoglioso verso il centro della terra insieme al capitano Otto Lidenbrock – l’esploratore protagonista del Viaggio al centro della Terra di Jules Verne. Mah. Bah. Che dire?

Sarà pure un "riattraversamento letterario della cronaca", come ha scritto il TQ Giorgio Vasta su Nazione Indiana, ma a me mi sa che 'sto libro (per dirla in letterariese puro) proprio non me lo comprerò. Infatti mi cadono le palle già al solo pensiero di ripercorrere daccapo tutta la storia della povera Eluana Englaro, anche se poi, magari, verso la fine, Mancassola non mancherà di trasformare la ragazza – chessò io ? – in una screziata farfalla che svolazza felice di fiore in fiore. Piuttosto assaggio qualcuno dei lavori precedenti, che 'vve devo da di'?

Però mi levo tanto di cappello davanti a un giovane che fin da subito è riuscito a convincere i più grossi editori a ingaggiarlo… Bravo Marco. In bocca al lupo. Continua così.*-°

Annunci

Tag:

3 Risposte to “MANCASSOLA CHI ERA COSTUI?”

  1. utente anonimo Says:

    chi era?

  2. utente anonimo Says:

    niente niente il mondo è pieno di Mancassola?

  3. BOCL N. 45 (ALTRI RAGAZZINI DELLA LETTERATURA) « BEST OF CAZZEGGI LETTERARI Says:

    […] MANCASSOLA CHI ERA COSTUI? […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...