LOREDANA LIPPERINI E LA SALSICCIA

Quando si lascia un commento nel blog della Lipperini (“Lipperatura”), non si è mai certi della sua sopravvivenza. Ogni qualche minuto, infatti, la sussiegosa titolare scorre il commentarium e fa piazza pulita di tutto ciò che non è in linea con i suoi umori del momento (o con le direttive ideologiche che riceve da Bologna).

Ieri, per esempio, nel pezzo “Trappole e codici”,  asseriva:

“per rimarcare la trappola in cui i media stessi stanno cadendo negli ultimi giorni, riposto qui la fotografia che circola

donne.berlusconi.jpg

A un certo punto, nel commentarium, è apparso l’intervento di “A dire il vero”, quello riportato nella foto in alto:

“Per consolarvi vi racconto una barzelletta femminista:

CHIEDONO A UNA DONNA NUBILE PERCHÉ NON SI SIA MAI SPOSATA. RISPOSTA: “PERCHÉ, PER QUINDICI CENTIMETRI DI SALSICCIA, NON ME LA SONO MAI SENTITA DI COMPRARE L’INTERO MAIALE.”    (Ih ih ih)

Qualche minuto dopo lo sdrammatizzante commento era sparito. Allora il tipo, cambiando nick, ha aggiunto:

“Lipperini, se hai cancellato la mia innocua barzelletta, hai davvero il sense of humour di un ornitorinco”.

Inutile aggiungere che anche il nuovo commento ha fatto velocemente la stessa fine del primo. Ahinoi, che personaggio tristanzuolo, ‘sta Lipperini*-°

(Foto tratta da

 http://iannozzigiuseppe.files.wordpress.com/2011/10/lipperini.jpg?w=300&h=246 )

Annunci

19 Risposte to “LOREDANA LIPPERINI E LA SALSICCIA”

  1. Luan Says:

    Mi sto trasferendo dalla piattaforma splinder, che verrà dismessa a breve.

  2. Iannozzi Giuseppe Says:

    Oh, ecco che la Lippa non ha smesso di operare la sua censura in perfetto stile 1984. 😉 D’altro canto oramai io – e non solo – mi ci sono abituato, tant’è che evito di lasciare commenti con nick o altro. Leggo, e morta lì. Il commentario poi è un disastro, un momento leggi una cosa, il momento dopo non c’è già più ed allora capisco che la pulzella ha fatto piazza pulita. Col tempo non è cambiata, proprio per niente. Qualche mese fa mi firmavo ienax. Uno o due commenti me li ha forse lasciati vivere, non so neanche io per chissà quale strano capriccioso miracolo. Poi è intervenuto il capetto Wu 1, ha capito che ero io, ha sparato le sue solite buffonate e ienax non ha potuto più lasciare commenti. Che tristezza- Se le donne della sedicente sinistra (cioè di Monti) si muoveranno come la Lippa siamo messi proprio male. In ogni caso il governo Monti non mi piace, e sono già tentato di dire che si stava meglio quando si stava peggio: pare che ogni governo abbia in testa una e una sola cosa solamente, rendere i poveri sempre più poveri a colpi di tasse. Governo delle banche e degli interessi delle banche, non vedo altro in Monti e non mi stupisce che la destra non dia addosso più di tanto a Monti; e nemmeno mi stupisce che il Pd sia così felice di Monti. Tutti fanno parte della stessa parte; che poi si chiamino pdl o pd è solo una questione di nomi di partito, di poltrone, di potere.

  3. Luan Says:

    Non mi risulta che le donne sedicenti di sinistra siano le donne di Monti. Che stai a’ ddi?

  4. Maria Pia Says:

    Angelini, perché per lei è così importante commentare su Lipperatura?
    Censura o no (essere censurati da Loredana-Carneade-Lipperini cambia la vita? Ma no, dài!), la signora in questione, nel suo blog sarà pur LIBERA di far passare i commenti che crede a sua totale discrezione?

  5. Luan Says:

    Eh no. Una persona che si definisce libertaria e progressista non può permettersi, quando è di cattivo umore, di tagliare la lingua a chi su alcune questioni non condivide il suo pensiero. Altrimenti, anziché un blog pubblico, la Lipperini dovrebbe gestire una newsletter da inviare solo agli stretti amici personali. Inoltre, come ho spiegato più volte nell’altro blog, dopo ANNI di tranquilla frequentazione, nel mio caso le censure sono iniziate solo a partire dai miei satirici attacchi al New Italian Epic. Non solo in Lipperatura, ma anche in Carmillaonline, dove fino a qualche tempo prima i miei articoli erano ospitati più che volentieri, e in GIap (Wu Ming Foundation, Carmillaonline e Lipperatura fanno sempre quadrato tra loro). Per me è una questione di principio. Se ci si batte per i diritti di tutti e per il rispetto di ognuno, come nobilmente la Lipperini fa sul fronte femminista, poi non ci si deve auto-degradare a livelli oscurantisti solo perché un amico bolognese ci suggerisce: “Da oggi in poi questo devi eliminarlo”. Ti rimando al post:

    http://lucioangelini.splinder.com/post/17037784/neoepiche-reazioni-al-post-di-ieri
    Ciao

  6. Iannozzi Giuseppe Says:

    Mi riferisco alla foto che hai postato: c’è scritto le DONNE DI MARIO MONTI, e di conseguenza le donne della sedicente sinistra, perché questo governo (tecnico???) è su grazie al Pd che l’ha voluto fortemente e per cui oggi si ringrazia Napolitano. Ed allora io non capisco come si possa essere tanto ottusi dal non capire che siamo di fronte a un governo che non fa gli interessi del popolo. Sbaglio?

  7. Luan Says:

    Fai troppe equivalenze frettolose. Questo governo è su perché Confalonieri ha ricordato a Silvietto che le azioni Mediaset erano andate giù di ben 12 punti percentuali e se non faceva il famoso ‘passo indietro’ si rischiavano perdite colossali. L’operazione Monti è stata “Montata” in tutta fretta per non andare incontro a un sicuro default. Quando si dice la politica del minor danno…

  8. Maria Pia Says:

    Angelini, ma dove c’è scritto che definirsi *libertaria e progressista* equivalga esserlo nei fatti?
    Questa categoria di individui è libertaria e progressista SOLO quando si tratta di difendere i PROPRI interessi! (la signora Lipperini è dalla parte delle donne allo stesso modo in cui io sono una suora di clausura!) Il *dissenso*, un punto di vista diverso sia pure espresso sotto forma di ironia (blasfemia! orrore!) è liquidato prima come trolling, poi bollato come fascismo… ma che lo scrivo a fa’?
    Lucio, i suoi post satirici sulla BUIata del nie li conosco: godibili, esilaranti, brillanti, acuti… e con una nota di *polemica* rilancio *insinuando* che il cinese n.5 in incognito sia lei, che con la scusa di protestare per i torti subìti, in realtà megafona ulteriormente questa combriccola.
    Troppa grazia per costoro, non crede?
    La saluto e mi scuso se i miei *toni* risultano diretti e espliciti: sarà che la leggo da un po’ e mi sembra di conoscerla! 🙂

  9. Luan Says:

    @Maria Pia. Concordo su tutto il fronte, altrimenti dovremmo considerare Wu Ming 1 “il più sinistro che ci sia”. “Sinistro”, in effetti, lo è, ma in quell’altro senso:-)

    P.S. Ho sostenuto anch’io più volte che la Lippa sia il quinto membro occulto del collettivo, già in combutta con loro ai tempi di Luther Blissett.

  10. Maria Pia Says:

    ehm, il “lei” era riferito a te, Lucio XD
    così, bando ai formalismi, ne approfitto per darTI il TU… (forse avrei dovuto maiuscolare la “L” per essere compresa? uhm… la comunicazione on line è piena di insidie e trabocchetti 😉 )
    La signora Lipperini, invece, non è per nulla occulta: è così sfacciatamente di parte, come ha da essere, non mi sento di criticarla per questo quando lo fa sul suo blog!
    Il *problema* è quando si vuole imporre il mingpensiero come verità assoluta oltre i confini di Lipperatura/Giap/Carmilla e si pretende di farlo accusando gli altri di fascismo, malafede, livore etc. etc. (come nel mio caso su aNobii)…
    tanto per parlare di libertà di opinione e democrazia, quelle cosette che tanto si sbandierano a parole, insomma… 🙂

  11. Luan Says:

    Io il quinto wuming? Trooooopppooo divertente. Credo che Bui si farebbe piuttosto segare lo scroto:-)

  12. paolo f Says:

    Lucio, quella tua battuta era semplicemente d-e-l-i-z-i-o-s-a. Nel sordo comportamento censorio che denunci – sordamente reiterato, come la specie di “muzak” che risuona nei centri commerciali – sembra d’intravedere una nostalgia di vecchi tempi, quando (per intenderci) esistevano i comitati centrali e a Berlino circolavano le mitiche Trabant 😉

  13. maria pia Says:

    Censura a parte, certo è che guardando le foto della signora Lipperini e delle Onorevoli Ministre montiane la prima considerazione che viene in mente è: “alla faccia del non è un paese per vecchie!” … 😦

  14. Luan Says:

    Questa battuta è talmente carina che ti invito a postarla in coda al post della Lipperini (a me ha ormai blacklistato l’Ip). Vediamo come reagisce:-)

  15. Iannozzi Giuseppe Says:

    Governo del minor danno? A me pare che questo governo stia producendo danni su danni operando peggio del Pdl. Il sicuro default l’avremo presto, non ti preoccupare: l’Italia è sul lastrico e Monti crede di poter spremere sangue dalle rape, cioè da chi è già morto di fame. Berlusconi è chiaro che ha fatto il passettino indietro perché così gli conveniva, non è il caso di sottolinearlo: non è di certo merito di una presunta opposizione se oggi B. è altrove a guardare i suoi affari, per cui questa finta opposizione farebbe meglio a non darsi tante arie, perché di fatto non ha cacciato proprio nessuno. Il berlusconismo è ancora in piedi e milita tra chi si dice all’opposizione. Ti sembra assurdo? A me no.

    Comunque quando saremo finalmente tutti a gambe all’aria, finalmente forse si potrà dire che siamo tutti uguali perché tutti rovinati. Manca poco… spero di sbagliarmi.

  16. paolo f Says:

    Grazie a Dio ti sbagli, caro Ian.
    Un ipotetico “default” italiano non è configurabile, perché avrebbe ricadute spaventose che danneggerebbero anche le grandi strutture economico-finanziarie, quindi i poteri forti, con tutto ciò che sta loro attaccato. E’ semplicemente non realizzabile (benché possibile in teoria). Una situazione simile al “tutti rovinati” pare si stia verificando in Grecia (ad esempio, la banca che pignora la casa a chi non paga più il mutuo si trova in mano un immobile invendibile, poiché nessuno è in grado di comprarlo: quindi la banca stessa si trova in merda come il suo cliente): ma quello è un paese davvero periferico.

  17. Iannozzi Giuseppe Says:

    Caro Paolo, mi sembra che tutti siano scontenti, perlomeno quelli con un po’ di sale in zucca. 😉 Gli stipendi dei giovani non sono mai stati così bassi, lo spread continua a salire, ecc. ecc. L’effetto Monti sulle borse non si è fatto neanche sentire, nonostante destra e sinistra sorridano a Monti manco fosse Cristo sceso in terra. In ogni modo l’Ue farà in modo che l’Italia non segua uguale sorte della Grecia: ma fino a quando ce la farà? Chiaro che non c’è proprio nessun interesse che il nostro paese collassi, non conviene proprio a nessuno. Ma consideriamo che gli altri paesi dell’Ue non se la passano meglio: la Francia che solo ieri ci prendeva per i fondelli, oggi trema; la Spagna è più o meno nelle nostre stesse condizioni… In teoria non dovremmo subire un default, ma ci vuole un niente perché la teoria si traduca in disastrosa pratica. Il punto è che l’Ue è messa tutta male e le misure di Monti colpiscono solo le fasce deboli. Si è parlato di tagli ai vitalizi dei parlamentari, ma solo dalla prossima legislatura. Monti, sabaudo fino al midollo, fa i suoi interessi e quelli delle banche, e tenta di spremere sangue dai poveri cristi, da chi non arriva manco a sbarcare il lunario. Sono queste le misure che dovremmo plaudire? ICi, iva più alta, tagli alle pensioni, ecc. ecc. Io non ci riesco, non mi piace per niente quello che si sta preparando contro chi è già tanto vessato e non riesce manco a sbarcare il lunario; ma Monti, come Berlusconi, crede che si possano ancora spremere gli italiani preservando i politici, Alla prossima legislatura, era ovvio.

  18. paolo f Says:

    Condivido tutto, infatti. Chi ha il potere guida le danze, e decide chi spremere, a chi dare solo un buffetto e chi accarezzare. Il potere è duro, esteso e ramificato, e decide in consonanza con gli interessi dei forti. E’ stato così fin dall’antichità, e ci si aspetterebbe che l’evoluzione delle società — dopo qualche millennio — possa riuscire a raggiungere la giustizia socio-economica. Ai posteri l’ardua sentenza.

  19. BOCL N. 49 (PUPÙ RI DI RANDOM POST 2.) « BEST OF CAZZEGGI LETTERARI Says:

    […] LOREDANA LIPPERINI E LA SALSICCIA […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...