IL PIÙ GRANDE SPETTACOLO DOPO IL WEEKEND: “KOCISS” DI GIOVANNI DELL’OLIVO

Il più grande spettacolo dopo il weekend l’ho visto ieri sera al Teatro Fondamenta Nuove [Fondamente Nove, si dovrebbe dire in realtà] qui a Venezia, dove era in programma “KOCISS” di e con GIOVANNI DELL’OLIVO.

Rubo dal depliant:

«Dopo il progetto Lagunaria (2008), liberamente ispirato al canzoniere popolare Veneto, Giovanni Dell’Olivo presenta  lunedì 19 dicembre alle ore 20:00 “Kociss”, un’opera di teatro canzone incentrata sulla figura del leggendario bandito veneziano. La storia, con la regia di Gianni de Luigi, si svolge nella Venezia popolare di Via Garibaldi dal dopoguerra al 1978, anno in cui Kociss viene ucciso in uno scontro a fuoco dalla Polizia, e dà voce al mondo poco conosciuto del sottoproletariato veneziano. Un mondo lontano dalla sontuosità dei palazzi, dalle feste del Carnevale, dalla cultura ufficiale. Kociss incarna le aspirazioni di una “non-classe” marginalizzata, dispersa nell’esodo inarrestabile che ha colpito Venezia negli ultimi cinquant’anni. Sul palco si incontrano musicisti e attori per raccontare questa storia “marginale” attraverso un intreccio di canto e recitazione, accompagnati dalle suggestive immagini digitali realizzate dal celebre visual artist Mauro Moretti in tempo reale.»

Certo, la ricostruzione della figura del mitico bandito “Kociss” (Silvano Maistrello) è risultata inevitabilmente romanticizzata, ma lo spettacolo nel suo complesso è parso più che avvincente, con musica splendida, musicisti e cantanti in gran forma, Giovanni Dell’Olivo perfetto. Il regista Gianni de Luigi ha saputo comporre gli apporti dei vari artisti coinvolti in un unicum di grande suggestione. Teatro stracolmo. Interminabili applausi finali, tra cui quelli della pornodiva pellestrinotta Vittoria Risi:-)

Si veda anche:

http://nuovavenezia.gelocal.it/agenda/2011/05/29/news/vita-e-morte-di-kociss-l-ultimo-bandito-1.1439581

Annunci

Tag: , , ,

Una Risposta to “IL PIÙ GRANDE SPETTACOLO DOPO IL WEEKEND: “KOCISS” DI GIOVANNI DELL’OLIVO”

  1. paolo f Says:

    Ah, vivere a Venezia…
    Uno dei mei fratelli, classe 1951 (andato in pensione ad agosto per il rotto della cuffia!) ci ha fatto l’università, Architettura. Una cosa che è rimasta nell’immaginario della mia infanzia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...