OGNI TANTO GIULIO MOZZI È SIMPATICISSIMO

Ogni tanto Giulio Mozzi è simpaticissimo, per esempio oggi nel suo nuovo post “Le sette ragioni per le quali non si può sostenere che Giulio Mozzi sia uno scrittore“, dove ha scritto:

1. Si dice: “Chi è scrittore se lo sente dentro”. Lui, benché si sia ascoltato attentamente, non se lo sente dentro.

2. Si dice: “La scrittura è una passione divorante”. Lui, tutto sommato, non si sente molto divorato: al massimo, mordicchiato qua e là, e saltuariamente.

Le altre cinque ragioni qui:

http://vibrisse.wordpress.com/2012/03/29/le-sette-ragioni-per-le-quali-non-si-puo-sostenere-che-giulio-mozzi-sia-uno-scrittore/

P.S. Io, a differenza di Giulio, mi sono sempre sentito scrittore dentro e anche adeguatamente divorato, ma non sempre quelle brutte merde degli editori  l’hanno capito:-)

(Foto da Vibrisse)

Tag:

18 Risposte to “OGNI TANTO GIULIO MOZZI È SIMPATICISSIMO”

  1. Gaia Conventi Says:

    “Chi è scrittore se lo sente dentro” lo ripetono gli editori a pagamento. Se poi paghi, beh… l’effetto è quello.

  2. Luan Says:

    Eh, no: “Chi è editore a pagamento se lo sente dentro”, direi piuttosto.

  3. Luan Says:

    (dentro il portafoglio, naturalmente)

  4. Gaia Conventi Says:

    Ovviamente non parlavo del portafoglio, ma non è il caso d’andare oltre. Siamo in fascia protetta.

  5. Luan Says:

    In quel caso, più che “se lo sente dentro”, l’editore “te lo mette dentro”:-)

  6. Gaia Conventi Says:

    Ma siamo in fascia protetta, quindi l’editore ti mette dentro l’estro. Fermiamoci all’estro, per carità! Stamattina ho commentato le poesie della Vento… per oggi l’estro si è fatto maldestro.

  7. riccardo ferrazzi Says:

    Ah, la Vento! Che poesia, biotta sotto la campana di vetro! Quasi come la Valduga in deshabillé!

  8. paolo f Says:

    La questione del “sentirselo dentro” mi fa venire in mente le vignette di Altan con l’ombrello…;-)

  9. diait Says:

    perché alcuni ce l’hanno tanto con gli editori a pagamento? Se uno scrittore adulto e responsabile delel sue scelte vuole pagare per farsi pubblicare, dove sta il dolo o il torto? E fatto a chi?
    Buona quella dell’estro, però. Come sempre, Gaia!

  10. Luan Says:

    @diait. perché illudono i wannabe writers più sprovveduti di portare un giorno i loro libri in libreria, quando tutti sanno come funziona in realtà la promo-distribuzione.

  11. Gaia Conventi Says:

    Per carità, ho smesso d’avercela con gli editori a pagamento quando ho capito che senza di loro mi calerebbero gli argomenti di cui sghignazzare nel blog. Gli editori a pagamento fanno gli editori a pagamento, gli scrittori paganti fanno il resto e fanno ridere. Io ci faccio sopra i miei articoli, loro si incazzano e i miei lettori ridono. Potrò mai dire male degli editori a pagamento?😀

  12. diait Says:

    infatti. Gli editori a pagamento fanno il loro lavoro, e gli scrittori paganti pure. Ognuno sceglie. Gli editori li illudono? Be’, con la maggiore età ognuno dovrebbe farsi carico delle proprie illusioni infrante. Se no dovremmo proibire anche l’amore.

  13. more Says:

    Pubblicare a pagamento, oggi che anche l’autopubblicazione dà il codice ISBN, è stupido. Gli editori a pagamento non editano il libro, non lo promuovono, non lo distribuiscono, alcuni vociferano che non lo stampino neanche (a parte le copie vendute agli autori). Inoltre, gli editori a pagamento comprano i diritti del libro per la durata del contratto, quindi anche se lo scrittore-wannabe si accorge della beffa non può distribuire il suo capolavoro tramite altri canali. Senza contare il danno che ne ricava la sua reputazione…

  14. diait Says:

    Sottoscrivo Gaia, per il resto.

  15. diait Says:

    Scusa, more: ma gli scrittori paganti dove vivono? Se scrivono leggeranno, anche, giornali, siti e blog, riviste. Non riesco a vederli come bimbi indifesi. Forse sanno tutto quello che anche tu sai, ma preferiscono illudersi che per loro sarà diverso, che andrà diversamente.

    Se poi si accorgessero tardi di essere stati truffati, possono rivolgersi alla magistratura e ottenere (se ci sono gli estremi) soddisfazione. Non basta?

  16. Iannozzi Giuseppe Says:

    Infatti non è uno scrittore, è uno che fa il talent scout. E che ogni tanto scrive.

  17. paolo f Says:

    Forse sanno tutto quello che anche tu sai, ma preferiscono illudersi che per loro sarà diverso, che andrà diversamente“:

    questo purtroppo accade non solo agli scrittori paganti, ma anche ai lettori, e a tutti quelli che non vogliono accettare l’infrangersi di un’illusione e non riescono ad ammettere di essersi sbagliati.
    Questo è un esempio:

    «Non posso indicare l’IP esatto per motivi di privacy, ma posso dire che degli IP usati da Lara nei pochi commenti lasciati su Baionette (WordPress traccia gli IP per motivi di sicurezza/controllo fake):
    4 erano IP dinamici di Telecom Italia provenienti da Roma;
    5 erano IP statici di proprietà della RAI (tutti indicati come di Roma, meno uno indicato come Mentana… lol?);
    1 era un IP statico Vodafone wireless (le famose connessioni all’aperto in vacanza di cui parlava nel blog?);
    Continuo a NON credere che Lara sia la Lippa, ma così tanti collegamenti da IP RAI fanno pensare più a un lavoro lì che a un caso fortuito di visita a una amica presso l’ufficio, vista anche la distribuzione temporale delle visite(luglio 2009, settembre 2009, due giorni diversi del febbraio 2010, maggio 2010)…
    Forse era/è una collega della Lippa che scrive con lo pseudonimo Lara Manni?
    Qualcuno di voi lavora presso la RAI e sa se lì esiste o se esisteva nel 2009-2010 una Lara Manni?
    Per chi lavora alla RAI dovrebbe essere possibile scoprirlo, in qualche modo.»

    Vedere per credere:
    http://www.steamfantasy.it/blog/2009/06/19/esbat-di-lara-manni/?#comment-38698

  18. BOCL N. 49 (PUPÙ RI DI RANDOM POST 2.) « BEST OF CAZZEGGI LETTERARI Says:

    […] OGNI TANTO GIULIO MOZZI È SIMPATICISSIMO […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...